mercoledì 7 settembre 2011

Recensione: Le (dis)avventure di una wedding planner

di Holly McQueen

Prezzo di copertina: € 17,90
Editore: Sperling & Kupfer
Collana: Pandora
Data di uscita: 05/06/2011
Pagine: 448, brossura
Lingua: Italiano
Titolo originale: Confetti Confidential
Lingua originale: Inglese
Traduzione: M. Zonetti
Genere: Chick lit

Se avete nostalgia di Bridget Jones e adorate Sophie Kinsella, Isabel è quello che fa per voi.

Fiumi di champagne, fiori profumatissimi e scenografiche torte multistrato, più abito bianco e principe azzurro. È così che tutte le ragazze sognano il giorno del loro matrimonio. Lo progettano nei minimi dettagli, dalla nuance delle peonie al design dei segnaposti. Perché quando arriva il momento del fatidico sì tutto deve essere semplicemente perfetto. Ma per Isabel Bookbinder il matrimonio non è un sogno: è una missione.
Isabel ha appena cominciato una (si spera) luminosa carriera di wedding planner, e il suo motto non può che essere perfezione a tutti i costi.
Peccato che le manchi ancora un po' di esperienza sul campo.
Al punto che, alle prese con la più importante sfida nuziale che le sia capitata, finisce per mandare la sposa sbagliata nella chiesa sbagliata. Risultato: viene licenziata in tronco dalla sua temutissima capa, guru del settore. Ma, nonostante i primi passi da wedding planner non siamo proprio incoraggianti, Isabel non si perde d'animo e decide di mettersi in proprio. Non sa che solo adesso cominciano i veri guai. Soprattutto quando, tra un imprevisto e l'altro, si ritroverà a organizzare una cerimonia da favola per la sua migliore amica, e scoprirà che, quando si tratta di matrimoni, c'è soltanto una cosa assolutamente impossibile da prevedere: la traiettoria del bouquet...


Holly McQueen si dedica con grande successo alla narrativa dal 2006, dopo aver battuto i sentieri del diritto, della stampa periodica e del teatro musicale. Vive con il marito a Londra.

Chi di noi non ha mai fantasticato sul giorno delle proprie nozze? Chi, come me che ho già compiuto il “grande passo”, non ci ripensa con nostalgia, crogiolandosi nella dolce sensazione che sia stato il giorno più meraviglioso della propria vita?
Se appartenete a questa categoria, allora non potete perdervi questo libro. Una cosa però dovete mettere in conto: riderete come matte dall’inizio alla fine.
Isabel Bookbinder è una wedding planner in erba, che si è messa da poco in proprio dopo un inizio non proprio brillante come assistente, anche se non si può veramente considerare una débâcle l’aver mandato due spose in due chiese sbagliate... oppure no?
Ma questo piccolo pasticcio non fermerà la nostra eroina, che con un abile mossa riesce ad aggiudicarsi l’organizzazione di ben due matrimoni: quello della sua migliore amica, promessa sposa nientemeno che a suo fratello, e quello di una star del piccolo schermo.
Tra sopralluoghi in location da favola ed appuntamenti in elegantissimi atelier di abiti da sposa, Isabel troverà anche il tempo di fare colpo su di un affascinante artista/fotografo, che farà vacillare il suo amore per lo storico fidanzato...
Ma non preoccupatevi: a questa avvincente cavalcata verso il giorno delle nozze non mancheranno colpi di scena, ma soprattutto il lieto fine.
Holly McQueen è un genio nel creare situazioni al limite del paradosso, trasformandole in divertentissime scenette che faranno sorridere ed emozionare anche la più cinica di voi.
I personaggi, poi, sono veramente spassosi: a parte la protagonista, in cui vi sarà facilissimo immedesimarvi, degno di nota è il personaggio di Summer, la sedicente star dei reality show inglesi: con il suo gusto ai confini del trash e le sue richieste naïve riuscirà ad esasperare non poco la nostra Isabel durante i preparativi.
Lo stile narrativo è frizzante e piacevole, senza mai cadere nella banalità o in situazioni scontate, e riuscirà a trascinarvi fino all’ultima pagina.
Insomma, “Le (dis)avventure di una wedding planner” è un libro veramente con i fiocchi, da gustare a poco a poco, immergendosi in un’atmosfera fatta di fiori, torte, anelli da favola, segnaposti e naturalmente... principi azzurri!

Durata della lettura: dieci giorni
Bevanda consigliata: Shirley Temple
Età di lettura consigliata: dai 17 anni
Voto: 7 e mezzo

Bye,
Becky

4 commenti:

  1. ero attirata dal leggere i libri di questa autrice..mi sa che prendo il primo che è in edizione economica!ciaooo!

    RispondiElimina
  2. che libro carino :) ci farò un pensierino!!

    passate da me se vi va! mi farebbe davvero piacere!
    http://sogniamore.blogspot.com/

    RispondiElimina
  3. Questo me lo devi prestare...

    RispondiElimina
  4. Sento già che adorerei questo libro...ancora una volta, mi trovo a pensare che alla Sterling sappiano capire alla perfezione i libri che fanno innamorare le donne! :D
    Prendo nota, grazie!! Laura

    RispondiElimina

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...