lunedì 26 giugno 2017

Recensione: Era te che cercavo


Era te che cercavo
di Pedro Chagas Freitas


Editore: Il saggiatore
Prezzo Cartaceo: €  16,40

Pagine: 160



La pioggia si abbatte incessante sulla città nel caos dell’ora di punta. Sotto una coltre grigio scuro, Carlos, inzuppato da capo a piedi, sta scattando fotografie. Con un clic cerca di catturare l’anima delle persone nell’irripetibilità di pochi istanti. All’improvviso, si accorge che l’obiettivo della sua reflex si posa con insistenza su una donna. Un attimo di smarrimento. Poi, con gli occhi carichi di inquietudine e le mani tremanti, mette a fuoco l’immagine. È lei. Sempre lei. La donna che misteriosamente compare in tutte le sue fotografie. La donna che silenziosa lo segue ovunque come un’ombra scura. O almeno lui crede che lo segua. Perché da un po’ di tempo a questa parte, da quando si è reso conto che il suo matrimonio è diventato una prigione e sua moglie non è più la donna che ha sposato, la sensazione di essere osservato da lontano non lo abbandona mai. Forse sta solo perdendo la testa. Sta diventando incapace di distinguere realtà e finzione, un confine labile che si fa sempre più sottile nei contorni sfumati di un’istantanea. Eppure, qualcosa gli dice che non è solo suggestione. È quasi sicuro che lei sia sempre lì, lo osservi con attenzione, guidi i suoi gesti e le sue azioni. Ma cosa vuole questa donna misteriosa, che si è insinuata nella sua vita facendo crollare anche le poche certezze rimaste? Perché ha scelto proprio lui?



Un uomo, una donna, due ingredienti chiave che hanno caratterizzato i libri di quest’ autore, e che mi è capitato di leggere anche in passato. Lo stile non è semplice, e probabilmente non indicato per tutti, ma credo vi siano una serie di dettagli (anche all’interno della trama di quest’ultimo romanzo), che meritano di essere presi in seria considerazione. E’ lei, sempre lei, l’ossessione di quest’uomo. Il viso di una donna, i suoi lineamenti, il suo portamento. E la sente parlare, e sa esattamente come parla, conoscere esattamente il suo tono di voce, ogni pausa, ogni smorfia, ogni istante e in cui si ferma a pensare ed ogni istante in cui si ferma a sorridere. La moglie del protagonista, è incapace di uscire dalla droga che lui è per lei. La donna sa perfettamente dell’esistenza di un’altra donna, sa che lui la vede come un ologramma, sa che la sente come si sente un pensiero, ma sopporta. Solo così, la moglie sopporta tutto, anche sè stessa. C’è sempre un giorno in cui le cose cambiano. L’uomo che è la voce narrante di questo romanzo, sente di essere sposato per interposta persona: ecco il suo stato civile. L’amore è così grande che non ha bisogno di parole per essere scritto. L’uomo sa che l’amore vero esiste, ma non è stato ancora suo. L’amore è così grande che può anche essere menzogna. Quando la strada principale è bloccata, ci sono due possibili soluzioni: prendere una delle strade alternative, e patire le amarezze inerenti al fatto di procedere lungo una strada alternativa, oppure percorrere della strada alternativa, la strada principale, lisciarla, asfaltarla, abbellirla, e soltanto dopo, camminarci sopra. Porte che si aprono, porte che si chiudono. E’ stata così la ricerca, l’incessante ricerca di quest’uomo. Ha già perso, lungo la strada, sua moglie. Ma per questi per lui sono danni collaterali. Danni sopportabili. Quello che è insopportabile, quello è sempre insopportabile ogni volta che accada, è il momento in cui si sente il “bam” come un colpo di pistola sparato dritto alla testa, dalla porta che si chiude. L’amore è così grande, che anche quando inquieta, è in pace. L’amicizia è fatta di un materiale strano, l’amicizia è fatta di un materiale che condensa il superamento del dolore con la condivisione della felicità Questi due uomini, per quanto non vogliano ammetterlo, sono amici davvero. Complimenti a loro. Non è la verità a venire sempre a galla, è la menzogna ad andare sempre a fondo. Carlos, e la ricerca di una donna misteriosa, vi rapiranno. Una storia d’inganni e ossessione, in pure stile di un autore che ha già fatto innamorare molte lettrici in passato.


Durata totale della lettura: Quattro giorni
Bevanda consigliata: Succo di pompelmo
Formato consigliato: Ebook
Età di lettura consigliata: dai 14 anni
Sito dell'autore: Pedro Chagas Freitas







      "Stai attento a quello che desideri.
Potrebbe trasformarsi nel tuo peggiore incubo."




                            

La biblioteca dei Bimbi: Chi ha paura del buio?



Il nonno allenatore
di Roberta Zilio
illustrazioni di Gabriele Tafuni


Collana Io leggo da solo


Editore: DeAgostini
Prezzo cartaceo: € 6,90
Pagine: 32
Formato: brossura
Genere: libri per bambini

Grazie a una favola e a mille lucine da accendere in camera, Andrea aiuterà il fratellino Ale a vincere la paura del buio. Storie fantastiche, divertenti e coinvolgenti. Non le solite fiabe, ma la REALTÀ DI TUTTI I GIORNI… ANCHE A FUMETTI. I protagonisti sono i bambini, quelli che leggono, che giocano e che imparano tra i banchi di seconda elementare. I personaggi sono la mamma e il papà, i compagni di scuola, gli amici delle vacanze estive, una maestra o… un nonno molto sportivo! AVVENTURE da leggere tutte d’un fiato, tra le righe di un libro illustrato e un BALLOON e l’altro. Età di lettura: da 6 anni.





Ecco una collana davvero carina da far leggere ai vostri bambini!
 Oggi ho letto per voi “Il nonno allenatore”, riscritta da Roberta Zilio (come tutte le storie della collana “io leggo da solo”) e illustrata da Gabriele Tafuni.
Un libro davvero costruito bene che insegna ai bambini a leggere anche i balloon e ad avvicinarli al mondo dei fumetti.
Anche questa è una storia davvero carina! Ho due nipotini e conosco il rapporto tra fratelli (avendone uno anche io) in cui, quello più grande, essendo già passato in certe situazioni, prende in giro il più piccolo. Anche qui il povero Alessandro che viene schernito da Andrea perché ha paura di andare a dormire a causa del buio. Ma proprio come accade spesso tra fratelli, lo stesso Andrea cerca di rimediare ai suoi errori e racconta la storia del buio, delle lucciole e della loro creazione.
Una storia che potete “rubare” o leggere e raccontare se avete lo stesso problema con i vostri bimbi.
llustrazioni davvero bellissime e tenere, tratti che caratterizzano lo stile di Gabriele Tufani, sempre fresco e bellissimo! I colori vivaci (come tutti i lavori di questo bravissimo illustratore!!!) ci fanno apprezzare davvero la storia e l'idea di alternare testo e balloon trovo sia davvero geniale! Un modo divertente per insegnare ai bambini a leggere i fumetti!


Bevanda consigliata: The freddo alla Pesca
Formato consigliato: cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 6 anni
Sito dell'illustratrice:  Gabriele Tafuni
 




"Come per magia, quando le lucciole uscirono dalla casa del sole non erano più le stesse!" 



domenica 25 giugno 2017

Recensione: Lo sapevi che I love you?

Lo sapevi che I love you?
di Estelle Maskame



Editore:  Salani
Prezzo ebook: 6,99 €
Prezzo cartaceo: 14,90 €
Pagine: 408
Titolo originale: Did I Mention I Love you?
Genere: YA



Eden Munro, sedici anni, non ha nessuna voglia di trascorrere lʼestate con il padre a Santa Monica, in California. I suoi genitori sono divorziati, il padre si è risposato, e la ragazza deve fare amicizia con i tre figli della nuova moglie. Il maggiore è Tyler Bruce, un adolescente inquieto con un carattere forte e un ego smisurato. Frequentando Tyler e i suoi amici, per Eden inizia unʼavventura in un mondo sconosciuto, completamente diverso dal suo. La ragazza fa molta fatica a rapportarsi con il fratellastro, ma capisce che cʼè qualcosa di lui che le sfugge. E più cerca di scoprire la verità su Tyler, più ne rimane pericolosamente affascinata… 
Tra segreti, bugie e passione, come farà Eden a tenere i suoi sentimenti sotto controllo? 
Lo sapevi che I love you? è il primo volume di una trilogia che sta conquistando i ragazzi di tutto il mondo.




Ho terminato la lettura di questo libro qualche giorno fa, approfittando di un weekend di tutto relax dedicato finalmente a ricaricare le pile dopo aver passato mesi a correre come una trottola. Avevo bisogno di un romanzo che fosse in grado di regalarmi qualche momento di distrazione, e la scelta è capitata proprio su questo young adult che ha avuto molto successo nei Paesi di lingua inglese, dove è noto con l’acronimo “DIMILY”.
 Vi confesso che, una volta giunta all’ultima pagina, ho deciso di prendermi qualche giorno prima di scrivere la recensione. L’intera storia mi ha lasciata inizialmente con sentimenti contrastanti: ho apprezzato molto la storia, ma ho avuto difficoltà ad entrare in sintonia con i personaggi principali – Eden e Tyler. I due sono fratellastri: il padre di Eden e la madre di Tyler si sono sposati assieme dopo i rispettivi divorzi, ed Eden viene invitata a raggiungerli per l’estate in California, nel tentativo di ricostruire una parvenza di rapporto con suo padre. Questo libro è il racconto di questa fatidica estate, in cui Eden si trova immersa nella vita californiana, con nuovi amici e un sentimento che diventa sempre più forte per il suo fratellastro Tyler.
Eden non è esattamente una protagonista per cui è facile provare empatia. È un personaggio che sta ancora plasmando il suo carattere e che, fino a quell’estate, aveva vissuto una vita tranquilla, senza grandi drammi (fatta eccezione l’abbandono da parte di suo padre, unico tema su cui riesce davvero a mostrarsi testarda e forte). Ma ho come l’impressione che questa protagonista abbia un potenziale di crescita molto ampio, e mi aspetto che nei prossimi due libri Eden trovi finalmente la sua strada e diventi una giovane donna dal carattere forte.
Parliamo ora di Tyler. Credo di aver passato il 92% del libro ad odiarlo. Dalla sua primissima apparizione ho capito che il mio feeling con quel personaggio era zero meno meno. E sono andata avanti pagine e pagine a vedere solo gli aspetti negativi di questo personaggio, e domandandomi che diamine ci vedesse Eden in lui. Ma c’è un momento, in questo romanzo, in cui improvvisamente molte cose diventano più chiare: Tyler è un personaggio problematico, ma il suo comportamento che farebbe perdere la pazienza ad un santo ha un suo perché. E sapete una cosa? Dopo questa scoperta mi sono resa conto che il suo personaggio è più complesso di quanto mi aspettassi, ed ora che sono passato alcuni giorni da quando ho finito il libro ammetto di essere davvero curiosa di sapere come Tyler evolverà nel corso della serie.
Ecco, ora avete capito come mai ho aspettato qualche giorno prima di scrivere questa recensione: perché questa è stata una storia che ho dovuto interiorizzare, capire ed assorbire prima di poterla davvero apprezzare. Ed ora sono davvero curiosa di sapere come prosegue.





Durata totale della lettura: Due giorni
Bevanda consigliata:  Acqua alla menta e limone
Formato consigliato: Cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 16 anni
Sito dell'autore: Estelle Maskame

 








"Fin da quando sono arrivata qui, non abbiamo fatto altro che schernirci a vicenda, 
cercando di individuare i punti deboli l'una dell'altro. 
Il mio è l'insicurezza. 
Quello di Tyler è la verità."



                                            

sabato 24 giugno 2017

La biblioteca dei Bimbi - L'orso e il piano

L'orso e il piano
di David Litchfield

Editore: ZooLibri 
Prezzo cartaceo: € 16,00
Pagine: 40
Formato: 22x27 cm


Cos’è quella cosa misteriosa in fondo alla radura?
Il piccolo orso non lo sa, sa solo che fa un suono strano e affascinante, che non si riesce ad ignorare facilmente. Inizia così questa storia fatta di sogni, con un suono che interrompe il silenzio e cambierà tutto.






Non leggevo un libro illustrato da anni ormai, li avevo abbandonati per dare spazio a libri che seppure fatti solo di parole mi trasportavano in luoghi magici, ma oggi mi chiedo perché ho smesso di acquistarne altri belli proprio come questo. Qualcuno potrebbe storcere il naso nel leggere questa recensione tutta positiva ed entusiasta per un semplice libro illustrato per bambini, ma se si leggesse L’orso e il piano, si capirebbe il mio entusiasmo. Questo libro, infatti, seppure presenti poche pagine, riesce a portare il lettore con dolcezza nel mondo della musica e di chi la ama così profondamente da essere pronto a rinunciare a tutto pur di inseguirla, proprio come l’orso. Si tratta di un’ottima lettura per i più piccoli, che attraverso queste splendide illustrazioni, impareranno quanto seguire i propri sogni sia bello e difficile allo stesso tempo, e che l’amicizia e il bene quelli puri e veri, rimangono intatti e il tempo non riuscirà mai a scalfire. Credo che al giorno d’oggi, con bambini sempre più attirati come calamite da smartphone e tablet, con poca voglia di socializzare con gli altri e aprire gli occhi verso il mondo per ammirare e capire le cose belle della vita, ci sia bisogno di letture belle come queste, che li porti nel mondo della fantasia e con tenerezza e poche parole, gli lascino qualcosa su cui poter riflettere.


Bevanda consigliata: Latte e miele
Formato consigliato: Cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 4 anni
Sito dell'autore: David Litchfield



 



“Quando suonava, l’orso era felicissimo. Il suono lo trasportava lontano dalla foresta e lui sognava meravigliose terre sconosciute.”


venerdì 23 giugno 2017

5 cose che

Eccoci ancora con la consueta rubrica
lanciata dal blog Twins Book Lovers

 In questa rubrica i temi affrontati saranno molto vari, riguarderanno sempre il mondo dei libri, ma anche film, attori, serie tv, musica…insomma…tutte cose che, da amanti dei libri, non potrete che approvare!
 

Il tema di oggi è: 
5 letture che mi hanno fatto ridere




1. Le mamme ribelli non hanno paura - Giada Sundas

Ho riso come una matta leggendo la storia della sua gravidanza: alle prese tra nausee e voglie, sbalzi ormonali e pianti Giada è entrata tra le mie letture preferite. Bello e profondo al tempo stesso questo romanzo ha raccontato con ironia la nascita di una bambina, il cambiamento all'interno della coppia e lo scoprirsi non solo una donna ma anche una mamma.





2. Buona Apocalisse a tutti - Terry Pratchett e Neil Gaiman

Due nomi che costituiscono una garanzia per il successo hanno creato un romanzo talmente divertente che spesso mi ritrovo a ridere rileggendolo. Questo romanzo è costellato di citazioni inconfondibili ma sono i personaggi e le loro avventure che sono indimenticabili: quattro motociclisti ed un'antica profezia che ha previsto la fine del mondo. Cosa mai potrà accadere? se non l'avete mai letto, non perdete tempo e correte a comprarlo!!




3. Uno stupido angelo - Christopher Moore

Tutti conosciamo la storia del Natale, ma come l'ha riscritta Christopher Moore è davvero imperdibile. Un brillante autore che rende ogni suo romanzo una perla rara carica di humor ha creato una storia che ha dell'incredibile: sotto le risate che questo angelo pasticcione strappa al lettore si nasconde un messaggio profondo che non può non far riflettere. Adoro Moore ed il suo stile, in un unico romanzo riesce a colpire il lettore su diversi piani di lettura creando un connubio perfetto tra risate e riflessioni.



4. Guida galattica per gli autostoppisti - Douglas Adams

Un must have senza tempo consigliato di lettore in lettore che deve davvero essere letto almeno una volta nella vita. La terra sta per essere distrutta dagli alieni ed Arthur scoprirà un universo sconosciuto: a guidarlo ci sarà proprio questa guida. Il primo romanzo della serie è davvero meraviglioso, si ride e ci si diverte mentre si inseguono alieni e ruspe demolitrici in un universo ricco di sorprese e meraviglie. Ho riso come una matta, pagina dopo pagina.




5. Mistero a villa del lieto tramonto - Minna Lindberg

La trilogia di Helsinki mi ha fatta letteralmente innamorare: quattro dolci vecchine che non si lasciano guidare dagli eventi e men che meno prendere in giro da uomini calvi che sanno usare solo paroloni moderni ed assurde macchine che vogliono prendere il posto delle persone. Un'avventura dopo l'altra ed un inno alla vita condito con ironia sono le armi vincenti per questi tre romanzi.

Ora tocca a voi, sono curiosa. Cosa ne pensate delle mie scelte? Quali sono i vostri cinque libri?



giovedì 22 giugno 2017

Recensione: Leggimi Tra Vent'Anni

Leggimi tra vent'anni
di Giorgia Lanzilli

Editore: Mondadori
Prezzo cartaceo: € 17,00
Prezzo Ebook: € 8,99
Pagine: 248
Genere: Narrativa Moderna



Il seguitissimo diario virtuale di Giorgia è diventato un libro che ripercorre le tappe fondamentali del diventare mamma e accoglie tante nuove riflessioni. «Voi siete il mio arcobaleno e il mio cielo sereno. Siete vento e aquiloni lontani. Siete aria, e albe e tramonti. Siete una coccinella sul dito, e siete un campo di girasoli e il sole che ne sposta i petali. Siete profumo di mare e scroscio di onde, e spuma sulla riva e gabbiani sugli scogli. Siete conchiglie, e pietre colorate, e rimbalzi sull'acqua. Siete natura, e siete universo, siete parte di me, ma siete più grandi di me»

Quando è diventata mamma, Giorgia Lanzilli ha iniziato a tenere in rete un diario per custodire e condividere le proprie esperienze, e l'incredibile valanga di nuove emozioni che ha travolto le sue giornate. Il senso di inadeguatezza, le gioie e le difficoltà quotidiane, la sfida di essere mamma senza smettere di cercare la realizzazione professionale: riflessioni in cui centinaia di migliaia di mamme si sono identificate, dimostrando, ogni giorno di più, gratitudine e affetto nei confronti di Giorgia, capace di dar voce alle loro emozioni più profonde. Finalmente, questo seguitissimo diario virtuale è diventato un libro, che ripercorre le tappe fondamentali del diventare mamma e accoglie tante nuove riflessioni. A rendere unico e speciale ciò che Giorgia scrive è la capacità di raccontare come la maternità – spesso percepita come un ostacolo all'autonomia e alla realizzazione femminile – sia piuttosto un'occasione straordinaria per conoscersi meglio e toccare i propri limiti, sensi di colpa e di inadeguatezza compresi, per scoprire in se stesse risorse che non si sospettava di possedere. E Giorgia ci dice che per poterlo fare occorre coraggio. Il coraggio di scrivere, mettendo a nudo i propri sentimenti, il coraggio di parlare di quei momenti oscuri e difficili che non sono fuori di noi, ma da noi provengono – una reazione eccessiva, una voce troppo alzata, quella goccia di irritazione cha fa esplodere una giornata fatta di stanchezza – e proprio per questo sono così difficili da perdonare a noi stesse. Ma anche il coraggio di parlare di quell'amore che travolge, talmente intenso, talmente traboccante da fare persino male. E non ha paura di usare il linguaggio della dolcezza, della tenerezza, delle piccole cose di cui ogni giornata di una mamma è fatta dal momento in cui suo figlio vede il mondo per la prima volta, accanto a lei.









Quando si scopre di aspettare un bambino mille emozioni attraversano l'anima e la testa, in nove mesi una donna vede cambiare il suo corpo e le sua abitudini, nella sua mente iniziano a figurarsi momenti di amore assoluto verso un esserino minuscolo. Dopo l'ospedale si ritorna a casa ed improvvisamente c'è un piccolo batuffolo che ha bisogno di attenzioni ed insieme a lui si impara ad essere madre, si cresce insieme. Giorgia Lanzilli ha raccolto i suoi pensieri, le sue emozioni che come un fiume in piena colpiscono il lettore e lo fanno emozionare mentre lei ci racconta cosa è per lei essere madre di due splendidi bambini. Ho letto queste pagine con il sorriso sulle labbra ma anche con le lacrime agli occhi, è impossibile spiegare cosa le parole di Giorgia sono riuscite a smuovere nel mio inconscio di neo mamma. Ci sono momenti che passano troppo velocemente e Giorgia ci invita ad assaporarli senza aver fretta di veder crescere i nostri figli: molto presto si abitueranno a dormire da soli e sarà allora che sentiremo la mancanza di quelle braccia tese nel buio verso di noi. Il loro profumo da neonati svanirà, i loro primi sorrisi sghembi diventeranno prima sdentati e poi sempre più sicuri mentre loro cresceranno diventando dei piccoli uomini. Giorgia ed il suo blog sono famosi nel web, le sue parole vengono lette e commentate, ma soprattutto condivise: questo libro è una raccolta dei suoi pensieri più intimi che come una poesia ci penetrano sottopelle sino a raggiungere l'anima per cullarla con dolci immagini di vita vera. Un libro emozionante che ho apprezzato ed assaporato con ogni sorriso ed ogni lacrima: un regalo gradito per un'amica ma soprattutto per noi stesse.




Durata totale della lettura: due giorni
Bevanda consigliata:  Tè alla menta
Formato consigliato: cartaceo

Età di lettura consigliata: dai 17 anni
Sito dell'autore: Giorgia Lanzilli






"Dovevo inseguire i miei sogni, potevo rischiare ancora una volta, potevo costruire qualcosa"


                      
   

                                        

Anteprime: Edizioni Ponte Sisto, Fanucci, Giulio Perrone editore

Una bella carrellata di libri in uscita e letture consigliate che non potete farvi scappare. I titoli di questa volta sono firmati Edizioni Ponte Sisto, Fanucci, Giulio Perrone editore .



Le parole ritrovate
di Igor Patruno

Prezzo: € 13,50
Pagine: 162
Data di Uscita: 22 Giugno
Editore: Edizioni Ponte Sisto


La riscoperta del gusto di raccontare storie. Dopo un decennio, quello degli anni Settanta, dominato dalla poesia, ma anche dalla violenza, tra i ragazzi del movimento del ’77 torna l’interesse per il romanzo e più in generale per la scrittura. Nel 1980 il quotidiano Lotta Continua, interpretando questa esigenza, pubblica, per la prima volta nella storia del giornale, una rubrica settimanale di interviste ad alcuni importanti scrittori italiani. Le interviste, ideate e realizzate da Igor Patruno, con la collaborazione di Massimo Barone e Antonio Veneziani, affrontano il tema del tornare a “raccontare storie”, del rapporto tra personaggio e scrittore, del senso dello scrivere e riflettono sul bisogno di una generazione di narrare sé stessa e le vicende che l’avevano vista protagonista. Bisognerà aspettare ancora molto prima che gli eventi degli anni Settanta entrino nella narrativa italiana, tuttavia le interviste esprimono con forza il dilemma tra l’esigenza urgente di raccontarsi e quella di raccontare storie esemplari. Il libro propone integralmente la raccolta di interviste preceduta da un lungo racconto dell’autore sulla loro genesi, sull’atmosfera degli anni di fine decennio, sugli incontri e i discorsi attraverso i quali è stato costruito il plot narrativo.


Yesterday's Gone. Stagione tre
di Sean Platt e David Wright



Prezzo Ebook: € 4,99
Prezzo Cartaceo: € 12,90
Editore: Fanucci 


Dopo essersi svegliati in un mondo disabitato, alcuni sopravvissuti vivono rintanati in un albergo, mentre fuori misteriose creature continuano a moltiplicarsi e ad aspettare... Luca è riuscito finalmente a liberare Paola dal sogno che la teneva prigioniera. Ma il ragazzo ha pagato un prezzo molto alto: al suo risveglio, si è ritrovato invecchiato di cinque anni. Nella città di New York, Times Square è una sconcertante e immensa distesa di corpi umani che si sovrappongono. Brent e Luca, stupefatti e frastornati dall’atroce scenario che si presenta davanti ai loro occhi, devono adesso pensare a come fuggire da quest’universo dominato da forze oscure e nemiche. La loro unica speranza per sopravvivere è raggiungere con un traghetto Black Island, dove almeno una parvenza di autorità sta cercando di riorganizzare ciò che resta dell’umanità. Anche se tutto sembra suggerire che il peggio debba ancora arrivare…


Atene, cannella e cemento armato
di Patrizio Nissirio


Prezzo: € 12,00
Pagine: 140
Data di Uscita: 23 Giugno
Editore: Giulio Perrone editore

Ad Atene si va per vedere di corsa il Partenone, forse il Museo Archeologico, per poi fuggire su qualche isola. Pochi si concedono il tempo per annusare, toccare, vivere questa enorme metropoli contemporanea, stretta tra un passato ingombrante ed una modernità caotica. Dietro la quale si nasconde un microcosmo tra Europa ed Oriente dove Nissirio si avventura – camminando e riflettendo – con l’aiuto di Petros Markaris, lo scrittore greco contemporaneo più noto in Italia, ma anche altri meno noti: da Menis Kumandareas a Margarita Liberaki, da Vassilis Alexakis fino al celebre poeta Giorgos Seferis. Con loro scopriamo la Atene degli ultimi decenni, cresciuta in una pioggia di cemento armato, ma che profuma delle sue suggestioni orientali in quartieri affollati, ristoranti, mercati, caffè. Una capitale d’Europa che oggi vive anni bui di crisi economica e sociale, e le sfide di una massiccia immigrazione. Una città fatta di esperienze, fantasmi del passato e scheletri del presente. Che non può lasciare indifferente il viaggiatore. Anzi, spesso, se ne innamora perdutamente.  
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...