lunedì 16 settembre 2019

Recensione: Una ragazza malvagia

Una ragazza malvagia
di Alex Marwood


Editore: Newton Compton
Prezzo Cartaceo: € 9,90
Pagine: 416
Titolo originale: The Wicked Girls


In una fatidica mattina d’estate del 1986 due ragazzine di undici anni si incontrano per la prima volta. Ancora non immaginano che quel giorno cambierà per sempre il corso delle loro vite: perché prima della mattina successiva si troveranno faccia a faccia con un efferato omicidio. Venticinque anni dopo, la giornalista Kirsty Lindsay sta indagando su una serie di aggressioni ai danni di giovani turiste in una località di mare, quando le sue ricerche la portano a intervistare Amber Gordon, custode di un parco giochi della zona. Di fronte a una nuova serie di omicidi, apparentemente senza alcun legame, il delitto di quella lontana estate riaffiora nella maniera più inaspettata, sconvolgendo la vita del placido paesino di Whitmouth e quella di Kirsty e Amber, messe di fronte a una spietata consapevolezza: il passato non si può mai lasciare del tutto alle spalle.



Ci troviamo a Whitmouth località semi balneare  della costa inglese, un paesino più conosciuto per la facilità al raggiungere gli alcolici che per la bellezza della spiaggia. Un posto famoso principalmente per essere la destinazione di adii al nubilato e celibato britannici, notoriamente alcolici e parecchio scostumati. Una serie di giovani ragazze vengono ritrovare morte in diverse zone del paese, quasi tutte con segni di strangolamento. I giornalisti arrivano da ogni parte del paese per cercare di trovare (o inventare) una storia succulenta. Uno dei corpi viene ritrovato da Amber, responsabile della pulizia del parco divertimenti del paese. Amber è chiaramente sconvolta dal ritrovamento ma non solo da questo, questa non sembra essere la prima volta che si ritrova a che fare con la morte. Meno male che il compagno Vic, così dolce e responsabile le sta vicino anche se alle volte quegli scatti di rabbia la preoccupano un po'. Nel frattempo la giornalista Kirsty Lindsay si trova in paese per scrivere un articolo ma è più concentrata sul marito disoccupato e i figli che sul lavoro. Questo finché non vede Amber.
Il terrore inizia a risvegliarsi e nulla è più come prima. 
Il romanzo si avvicenda tra Jade e Bel da una parte e le loro vicissitudini in quel maledetto giorno a 11 anni, e Kirsty e Amber dall'altra, a  parecchi anni di distanza e un'infinità di senso di colpa in più. 
Le ragazzine sono cattive, spregiudicate, fredde e inconsapevoli. Le donne sono molto diverse tra loro, una semi realizzata ma molto insicura e l'altra poco realizzata e ancora più insicura. Insomma un cocktail perfetto per un maniaco che vuole dimostrare qualcosa. 
Non mi esprimo troppo per evitare spoilers ma devo ammettere che il romanzo non mi ha davvero presa, continuavo ad aspettare che succedesse qualcosa che però poi non si è avverato. Quella suspense iniziale in cui i capitoli lasciano intravedere il primo crimine, in realtà sono troppo ovvi e palesano fin troppo chiaramente cosa sia successo. Di conseguenza gli avvenimenti del resto del romanzo risultano semplici da intuire. 
Il libro è molto scorrevole e mi è piaciuto molto lo stile di scrittura freddo, distaccato e estremamente diretto dell'autrice. Si sentono l'odore di squallore della città e di rancido del sangue dalle ottime descrizioni che ne fa. 
La trama però risulta un po' noiosa, cosa assolutamente inaspettata dato che si inizia con due ragazzine accusate di omicidio, forse ci si concentra troppo sul come si siano sentite negli anni successivi che non al creare una situazione credibile per il loro incontro. 
Non mi è chiaro oltretutto perché il titolo venga tradotto al singolare quando in inglese è al plurale dato che si parla di due ragazze. 



Durata totale della lettura: 5 giorni
Bevanda consigliata: Earl Grey
Formato consigliato: Ebook
Età di lettura consigliata: dai 16 anni 





      "La morte, tanto estranea alla normalità delle cose eppure così familiare: 
il terrore, il vuoto cavernoso negli occhi rigati di sangue. "



Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

venerdì 13 settembre 2019

5 cose che...

Eccoci come al solito alla bellissima iniziativa lanciata dal blog Twins Book Lovers: 5 cose che… 

Oggi vi parliamo di: 5 libri che mi sono stati regalati.




Devo dirvi la verità... almeno 4 libri su 5 me li ha regalati Eileen, è la mia pusher ufficiale di libri... per cui se non sapete cosa leggere, andate a sbirciare le sue recensioni che, sicuramente, saprà ispirarvi!

Partiamo allora con i 5 libri che mi sono stati regalati:



 1. La corte di rose e spine

Autore: Sarah J. Maas
Editore: Mondadori
Pagione: 408
Genere: Fantasy

Trama: “Un paio di occhi dorati brillavano nella boscaglia accanto a me. La foresta era silenziosa. Il vento non soffiava più. Persino la neve aveva smesso di scendere. Quel lupo era enorme. Il petto mi si strinse fino a farmi male. E in quell’istante mi resi conto che la mia vita dipendeva da una sola domanda: era solo? Afferrai l’arco e tirai indietro la corda. Non potevo permettermi di mancarlo. Non quando avevo una sola freccia con me.” Una volta tornata al suo villaggio dopo aver ucciso quel lupo spaventoso, però, la diciannovenne Feyre riceve la visita di una creatura bestiale che irrompe a casa sua per chiederle conto di ciò che ha appena fatto. L’animale che ha ucciso, infatti, non era un lupo comune ma un Fae e secondo la legge “ogni attacco ingiustificato da parte di un umano a un essere fatato può essere ripagato solo con una vita umana in cambio. Una vita per una vita”. Ma non è la morte il destino di Feyre, bensì l’allontanamento dalla sua famiglia, dal suo villaggio, dal mondo degli umani, per finire nel Regno di Prythian, una terra magica e ingannevole di cui fino a quel momento aveva solamente sentito raccontare nelle leggende. Qui Feyre sarà libera di muoversi ma non di tornare a casa, e vivrà nel castello del suo rapitore, Tamlin, che, come ben presto scoprirà la ragazza, non è un animale mostruoso ma un essere immortale, costretto a nascondere il proprio volto dietro a una maschera. Una creatura nei confronti della quale, dopo la fredda ostilità iniziale, e nonostante i rischi che questo comporta, Feyre inizierà a provare un interesse via via più forte che si trasformerà ben presto in una passione dirompente. Quando poi un’ombra antica si allungherà minacciosa sul regno fatato, la ragazza si troverà di fronte a un bivio drammatico. Se non dovesse trovare il modo di fermarla, sancirà la condanna di Tamlin e del suo mondo…




 2. Buona Apocalisse a tutti!

Autore: Terry Pratchett - Neil Gaiman
Editore: Mondadori 
Pagione: 381
Genere: Fantasy-Horror, Gothic

Trama: Sulla base delle Profezie di Agnes Nutter, Strega (messe per iscritto nel 1655 prima che Agnes facesse saltare in aria tutto il villaggio riunito per godersi il suo rogo), il mondo finirà di sabato. Sabato prossimo, per essere proprio precisi. E per questo motivo che le temibili armate del Bene e del Male si stanno ammassando, che i Quattro Motociclisti dell'Apocalisse stanno scaldando i loro poderosissimi motori e sono pronti a lanciarsi per strada, e che gli ultimi due scopritori di streghe si preparano a combattere la battaglia finale, armati di istruzioni clamorosamente antiquate e di innocue spillette. Atlantide sta emergendo, piovono rane dal cielo. Gli animi si surriscaldano... Bene bene. Tutto sembra proprio andare secondo il Piano Divino. Non fosse che un angelo un filo pignolo (ma giusto un filo, per carità) e un demone che apprezza la bella vita - ciascuno dei quali ha passato tra i mortali sulla Terra parecchi millenni e si è, come dire?, affezionato a usi e costumi umani - non fanno esattamente salti di gioia davanti alla prospettiva dell'incombente catastrofe cosmica. E allora, se quei due (Crowley e Azraphel) vogliono che quanto profetizzato non si compia, devono mettersi al lavoro subito per scovare e uccidere l'Anticristo (mica una bella cosa, visto che è un ragazzino simpaticissimo). Ma c'è un piccolo problema: sembra proprio che qualcuno lo abbia scambiato con qualcun altro...






3. Il castello tra le nuvole

Autore: Kerstin Gier
Editore: Corbaccio
Pagione: 368
Genere: Romanzo, Mistero

Trama: Che diciassette anni sia un’età meravigliosa lo dice solo chi li ha passati da un pezzo. Lo sa bene Fanny Funke che nella sua vita improvvisamente non ha trovato più niente che andasse per il verso giusto: amici, genitori, scuola… Al punto da decidere di mollare tutto e di andare a fare uno stage in un albergo. Di sicuro però non sapeva dove sarebbe finita nel luogo più sperduto delle Alpi svizzere in un Grand Hotel indubbiamente suggestivo ma chiaramente in rovina e con una clientela a dir poco variegata, fra oligarchi russi, industriali americani, scrittori di gialli, attrici, ex atlete olimpioniche e, per fortuna, almeno un paio di bei ragazzi. E dove, in qualità ultima arrivata, le tocca subire le angherie di alcune colleghe, le pretese tiranniche del proprietario e l’irritante comportamento dei bambini ai quali deve fare da babysitter. Ma quella che minaccia di diventare una faticosissima routine, si tramuta ben presto in una straordinaria avventura, quando l’atmosfera festosa dell’hotel viene stravolta da un tentato rapimento, che farà capire a Fanny di chi può veramente fidarsi e che cosa cerca veramente nella vita… Ancora una volta Kerstin Gier fa centro con una giovane protagonista irresistibilmente simpatica, indecisa e fantasiosa come tutte le adolescenti e al tempo stesso intraprendente e spiritosa come una giovane donna pronta a prendere in mano il suo destino. E con un romanzo sorprendente, divertente e imprevedibile per mesi nelle classifiche dei libri più venduti.






4. Il dominio del fuoco

A cura di: Sabaa Tahir
Editore: Editrice Nord 
Pagione: 420
Genere: Romanzo

Trama: C'è stato un tempo in cui la sua terra era ricca di arte e di cultura. Laia non può ricordarsene, eppure ha sentito spesso i racconti su come fosse la vita prima che l'Impero trasformasse il mondo in un luogo grigio e dominato dalla tirannia, dove la scrittura è proibita e in cui una parola di troppo può significare la morte. Laia lo sa fin troppo bene, perché i suoi genitori sono caduti vittima di quel regime oppressivo. Da allora, lei ha imparato a tenere segreto l’amore per i libri, a non protestare, a non lamentarsi. Ma la sua esistenza cambia quando suo fratello Darin viene arrestato con l’accusa di tradimento. Per lui, Laia è disposta a tutto, anche a chiedere aiuto ai ribelli, che le propongono un accordo molto pericoloso: libereranno Darin, se lei diventerà una spia infiltrata nell'Accademia, la scuola in cui vengono formati i guerrieri dell'Impero… Da quattordici anni, Elias non conosce una realtà diversa da quella dell'Accademia. Quattordici anni di addestramento durissimo, durante i quali si è distinto per forza, coraggio e abilità. Elias è la promessa su cui l'Impero ripone le proprie speranze. Tuttavia, più aumenta la fiducia degli ufficiali nei suoi confronti, più lui vacilla, divorato dai dubbi. Vuole davvero diventare l'ingranaggio di un meccanismo spietato e senza scrupoli? Il giorno in cui conoscerà Laila, Elias troverà la risposta. E il suo destino sarà segnato.






5. Avengers. La guida ai personaggi dalla A alla Z

Autore: Marvel
Editore: Giunti 
Pagione: 232
Genere: Supereroi

Trama:In questo volume. la guida completa al mondo degli Avengers Assemble. Notizie. curiosità e aneddoti per conoscere tutti i segreti dei supereroi più amati, con più di 200 schede dedicate agli alleati e ai loro acerrimi nemici. Un libro che gli appassionati del genere non si stancheranno mai di consultare. Età di lettura: da 7 anni.



E a voi? Quali libri vi sono stati regalati?
Aspetto curiosissima, come sempre!




Recensione: Libreria da Emma



Libreria da Emma
di Serena La Manna


Editore: Bookabook
Prezzo edizione cartacea:
 € 13
Prezzo ebook: € 5,99
Pagine: 176


Un biglietto di sola andata da New York a Milano e una piccola libreria grazie alla quale ripartire da zero.
Bianca, giovane newyorkese con una grande passione per la letteratura, fugge a più di seimila chilometri da casa per lasciarsi alle spalle un dolore troppo forte da sopportare. 
Ad aiutarla in questo processo troverà Leonardo e le sue vecchie lettere, Carlo, un affascinante professore sgangherato e soprattutto i libri, i suoi fidati compagni di vita che fanno da cornice a una storia d'amore e di rivalsa.





Questo libro racconta un sogno. E il sogno, questa volta è l'Italia. Sì, perché di solito si parla del sogno americano e invece in questo romanzo è tutto ribaltato.
È la storia di Bianca, una giovane ragazza che decide di fuggire da New York per approdare a Milano. Perché New York per lei significa dolore e vuole allontanarsene il più possibile. Il dolore è causato da una storia d'amore finita e da qui la decisione di ripartire da zero, il più lontano possibile.
Bianca è una lettrice accanita, i suoi unici veri amici sono i libri ed è così che capita, camminando per le vie di Milano, in una libreria, la Libreria da Emma. È un luogo quasi magico, le cui pareti sono letteralmente tappezzate di libri e, soprattutto, c'è Leonardo, il proprietario con il quale instaura un rapporto di amicizia, e nel quale Bianca vede una figura quasi paterna.
Ma non c'è solo Leonardo, c'è anche Carlo, suo coetaneo, ed è con lui che finisce per passare quasi ogni ora del suo tempo libero. E poi, siamo vicini al Natale e Milano diventa ancora più affascinante e romantica in questo periodo....
Ma riuscirà Bianca a dimenticare il suo dolore? Perché la lontananza a volte non basta e i brutti ricordi sono duri da dimenticare.
Una storia romantica e leggera che si lascia leggere velocemente, scritta con amore dalla giovane autrice.

Durata totale della lettura: 3 giorni
Bevanda consigliata: latte e menta
Formato consigliato: ebook
Età di lettura consigliata: dai 15 anni




   “ Può l'amore per i libri cambiare la vita?"


             

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio.

giovedì 12 settembre 2019

Recensione: Summer Time Rendering 1 + 2




Summer Time Rendering 1 + 2
di Yasuki Tanaka

Editore: Star Comics
Prezzo Cartaceo: € 5,90 per volumetto
Pagine: 208
Serie: Serie da 4 volumetti, in corso

Shinpei, cresciuto sull'isola di Hitogashima, vive a Tokyo da quando ha finito le scuole medie. Un giorno però riceve una triste notizia: Ushio, sua grande amica d’infanzia, è scomparsa improvvisamente per un incidente in mare. Tornato sull'isola per assistere al funerale, il giovane, a contatto con la piccola e chiusa comunità da cui si era allontanato, sarà costretto a fare i conti con le ombre che si stagliano sulla gente dell’isola. Ma circostanze misteriose cominceranno a emergere riguardo alla morte di Ushio, e – col verificarsi di inspiegabili eventi – Shinpei si troverà precipitato in una spirale oscura e drammatica. Fra colpi di scena, suspense e atmosfere inquietanti, si snoda la trama di uno dei thriller a fumetti più coinvolgenti degli ultimi anni, una storia che vi farà saltare sulla sedia a ogni pagina e che ha entusiasmato addirittura Kohei Horikoshi, il celebre autore di My Hero Academia!


"WOW che storia!"...ecco cosa ho pensato dopo aver letto i primi due numeri di questo nuovo manga arrivato da qualche mese nelle fumetterie. La storia è davvero intricata e spesso si perde il filo, è molto difficile credere ai protagonisti, o meglio credere che tutta la storia stia davvero accadendo. Durante la lettura soprattutto dopo alcune pagine ho pensato che il fumetto sarebbe finito con uno di quei final del tipo, il ragazzo x presto si sveglia e scopre che è tutto un sogno, fine. Non posso scrivervi molto perché vi rovinerei ogni effetto sorpresa, diciamo che iniziamo con Shinpei che torna dopo tanto tempo a casa, sull'isola di Hitogashima. Qui ha lasciato la sua famiglia, i suoi amici, soprattutto Ushio, una cara amica d'infanzia per la quale forse ha sempre provato qualcosa di più. Purtroppo Ushio è morta e Shinpei sta tornando per il suo funerale. Da quando mette piede sull'isola niente è più come sembra e tra antiche leggende e ombre misteriose Shinpei si perde fino a rischiare la sua vita e quella dei suoi cari. Questa mangaka attraverso le immagini riesce a caricare la lettura di suspance, chi legge è in costante confusione tra le scene forti e sanguinolente e il cercare il bandolo della matassa, scoprire cosa sta davvero succedendo in questa isola. Mano a mano che andiamo avanti iniziamo a far caso ad ogni minimo dettaglio, la morte della protagonista innesca un circolo vizioso di eventi che ogni volta che si ripetono si avvicinano sempre di più alla verità.
Assegno quattro diamantini sulla fiducia. L'inizio mi ha sorpreso tantissimo e ho divorato ogni pagina, voglio però vedere come viene sviluppata la trama principale, spero che non sia una di quelle serie che creano tante aspettative e poi non riescono davvero a soddisfarle.


Durata totale della lettura: Due giorni
Bevanda consigliata:  Coca cola e limone
Formato consigliato: Cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 15 anni







      "Ushio, la sua amica d'infanzia, è morta. Ricevuta la notizia, Shinpei torna a Hitogashima, l'isola in cui è cresciuto. Rivede la sua famiglia e assiste al funerale, che si svolge senza imprevisti. Ma quel luogo nasconde qualcosa di molto strano.."



Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

mercoledì 11 settembre 2019

Recensione: Casa Paradiso






  Casa Paradiso      
Casa Paradiso
di Nina Stibbe
                                                                Editore: Bompiani
Prezzo cartaceo : € 19,00
Prezzo ebook: € 9,99 
Pagine: 336
Genere: Narrativa moderna

Inghilterra, 1977. Dopo aver trovato l’uomo giusto per sua madre, Lizzie Vogel, ormai quindicenne, è alla ricerca di un lavoretto che le consenta di concedersi qualche piccola libertà. Il suo tempo la vorrebbe punk e ribelle, ma Lizzie non si riconosce in questi modelli e agogna un’indipendenza indipendente. Così accetta un lavoro da infermiera ausiliaria a Casa Paradiso, decadente casa di riposo del Leicestershire. Il compito però si rivela più arduo del previsto: far uscire un ospite dalla vasca da bagno è un’impresa titanica, le colleghe sono stravaganti al limite della follia, e c’è il problema degli studi, difficili da seguire con regolarità quando il tuo unico pensiero è una banda di anziani esigenti (più Mike Yu, affascinante fidanzato di un’altra ausiliaria). La rivalità di un ospizio più attrezzato minaccia l’esistenza di Casa Paradiso, ed è allora che tutti, ospiti e dipendenti, si alleano, capitanati da una suora anticonvenzionale, per cercare di salvare quel luogo decrepito e assurdo ma tanto confortevole e attento alle necessità dei pazienti. A casa, intanto, la madre di Lizzie si appresta a un grande passo, forse. Dopo le turbolente avventure di crescita di Un uomo al timone Nina Stibbe torna con una commedia pungente e dolceamara, che parla di adolescenza e vecchiaia, indagando tra lacrime e risate sui legami di famiglia e non solo.






Lizzie finalmente è riuscita nella sua missione di trovare un uomo a sua madre, la ritroviamo in questo nuovo romanzo ormai quindicenne, in piena crisi esistenziale mentre sta per iniziare un nuovo lavoro in una casa di riposo. Nonostante la sua giovane età Lizzie non ha i capelli viola ed il buco al naso, ma è una ragazza assennata che troverà negli occhi degli anziani lo specchio per la sè stessa che è ancora nascosta dietro le sue paure. Casa Paradiso non è un posto convenzionale, così come non lo sono i suoi inquilini..ma soprattutto non sarà un lavoro semplice ad aspettarla anzi, sarà una vera impresa titatica soprattutto quando pazienti e personale si rivolteranno contro una nuova e più moderna struttura. Se avete riso con Un uomo al timone non potete perdervi questo nuovo capitolo della rocambolesca vita di Lizzie: Nina Stibbe ancora una volta riesce a far ridere il lettore ma soprattutto è capace di mescolare perfettamente umorismo ed introspezione. In questo suo nuovo romanzo la giovinezza viene messa a confronto con la vecchiaia, Lizzie stessa si ritroverà a dover badare ad alcuni pazienti a dir poco sopra le righe e quello che imparerà da loro sarà una bellissima lezione anche per il lettore che la affiancherà per tutto il percorso.


Durata totale della lettura: tre giorni
Bevanda consigliata: infuso alla menta
Formato consigliato: cartaceo
Età di lettura consigliata: da 16 anni





"Siete pronti ad entrare?"


Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio   

                                        

martedì 10 settembre 2019

Recensione: Un uomo al timone






  Un uomo al timone      
Un uomo al timone
di Nina Stibbe
                                                                Editore: Bompiani
Prezzo cartaceo : € 18,00
Prezzo ebook: € 9,99 
Pagine: 360
Genere: Narrativa moderna

Non è facile essere una madre divorziata nell'Inghilterra del 1970. Quando un'eccentrica drammaturga mancata, con una certa inclinazione per le sregolatezze, si trasferisce dalla città in un villaggio insieme ai tre figli, al cane e ad alcuni pony, la minuscola comunità locale accoglie il loro arrivo con un misto sconcertante di ostilità e sospetto che li sospinge ai margini di qualunque evento. Lizzie, la voce narrante, mette subito a fuoco il problema, complice la savia sorella maggiore: per essere credibili, i Vogel hanno bisogno di un capofamiglia, di un nuovo uomo al timone. Le due ragazzine stilano così una lista dei partiti più appetibili della zona e si adoperano per attirarli a casa loro, uno alla volta, e offrirli in pasto alla bellissima, imprevedibile madre. Chi scegliere tra il pragmatico dottor Kaufmann e il reverendo Derek, il ''piccolo vicario idiota''? Forse meglio puntare su Mr Longlady (a spese della povera Mrs Longlady)? O sul veterinario, che per una famiglia fornita di parecchi animali è una risorsa preziosa? Tra amicizie tentate ed evaporate, truffe, piccoli drammi quotidiani e guai seri, mentre Piccolo Jack, il fratellino minore, patisce più di tutti l'isolamento forzato e lo manifesta in modo vistoso, l'impresa guidata da Lizzie sembra destinata al fallimento.
Ma forse l'uomo giusto non è sulla lista, e per trovarlo bisognerà imparare a guardare meglio, o semplicemente un po' più in là. Disarmante onestà, umorismo inglese e disincanto per una commedia sulla difficile arte di crescere tra adulti che non si comportano come tali.
Titolo originale: ''Man at the Helm'' (2014).






Lizzie ha solo nove anni quando sua madre scopre il tradimento del padre, con un altro uomo. Davanti alla tavola imbandita per la colazione i suoi genitori si scatenano in una vera e propria lotta che, sebbene all'inizio poteva sembrare una cosa divertente, si traduce in una lite furiosa ed in un divorzio. Non bastava essere una famiglia con l'onta del divorzio sulla porta come una lettera scarlatta, a peggiorare il tutto è stato il trasferimento in campagna, in un paesino dove nessuno li avrebbe mai accolti a braccia aperte. Lizzie e sua sorella maggiore capiscono subito che la divorzitudine della madre è un vero problema ed iniziano a stilare una lista di uomini, perchè si sa per far andare avanti una famiglia e per essere accettati ci vuole proprio un uomo al timone. Nina Stibbe dopo il successo del suo primo romanzo torna sugli scaffali di tutto il mondo con questa irriverente commedia nelle quale i ruoli tra genitori e figli si ribaltano e saranno questi ultimi a prendersi carico del benessere dei primi. La piccola Lizzie segue ciecamente i timori della sorella verso la tristezza e la solitudine della madre e cerca, con lettere e liste rivedute più e più volte, di aiutarla in tutti i modi. Tratto dalla sua esperienza personale, l'autrice attraverso Lizzie espone in maniera ironica la sfiducia degli altri nei confronti di una famiglia sprovvista di un uomo al comando. Sarà questo sentimento il filo conduttore dell'intera narrazione che porterà il lettore a ridere amaramente di una condizione ormai non più così demonizzata.


Durata totale della lettura: tre giorni
Bevanda consigliata: infuso alla menta
Formato consigliato: cartaceo
Età di lettura consigliata: da 16 anni





"Il problema era – proprio come aveva detto mia sorella – la divorzitudine di mia madre."



Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio   

                                        

lunedì 9 settembre 2019

Recensione: Sarà una lunga notte






        
Sarà una lunga notte
di Dov Alfon
                                                                Editore: DeaPlaneta
Prezzo cartaceo : € 17,00
Prezzo ebook: € 9,99 
Pagine: 496
Genere: Spy-thriller

Quando il commissario Jules Léger, della polizia giudiziaria di Parigi, arriva al Terminal 2 dell’aeroporto Charles de Gaulle, il mal di testa è in agguato e la situazione già piuttosto complicata: Yaniv Meidan, venticinquenne israeliano sbarcato dal volo El Al 319 proveniente da Tel Aviv e innocuo responsabile marketing di un’azienda di software, è appena scomparso da uno dei luoghi più sicuri di Francia.

I filmati delle videocamere sorveglianza mostrano Meidan salire in ascensore in compagnia di una bionda e subito dopo… sparire nel nulla. Il colonello Zeev Abadi, responsabile fresco di nomina dell’unità 8200 dei Servizi segreti israeliani, si trova a Parigi “per caso”. Sempre che uno al caso ci creda. E adesso pretende di ficcare il naso nelle indagini di un sempre più diffidente Léger. Mentre al quartier generale di Tel Aviv gli aggiornamenti di intelligence sul caso Meidan si succedono a ritmo vertiginoso, un secondo cittadino israeliano reduce dal volo El Al 319 viene prelevato con la forza da un commando cinese. Trasformando quello che pareva un caso di polizia in un inquietante garbuglio su scala internazionale.

Ambientato nell’arco di ventiquattro, concitatissime ore tra Parigi, Tel Aviv, Washington e Macao, e scandito da un numero impressionante di cadaveri e colpi di scena, Sarà una lunga notte è un thriller intelligente dall’intreccio straordinariamente efficace e venato di tagliente ironia. In grado di illuminare, grazie all’esperienza sul campo del suo autore, gli aspetti più opachi e paradossali del mondo in cui viviamo. Con 60.000 copie vendute e 24 settimane in testa alle classifiche in Israele, Sarà una lunga notte è un caso editoriale in corso di traduzione in 12 paesi, destinato a diventare una serie tv prodotta dai creatori di Hatufim, la serie che ha ispirato Homeland.

«Sarebbe un vero peccato non vedere questa storia sugli schermi» ‘Libération’

«Alfon è l’erede di John Le Carré e dei grandi maestri del thriller internazionale.» ‘Haaretz’

«Un esordio impressionante, reso ancora più unico dalle conoscenze da insider di Alfon.» ‘Financial Times’

«Il romanzo perfetto per l’epoca della post verità. Incredibilmente realistico e impossibile da posare.» ‘Israel HaYom’







Il colonnello Abadi sta tornando in Israele per iniziare il suo nuovo incarico come responsabile dell'Unità 8200 e si trova a Parigi proprio quando un suo connazionale è stato rapito all'aeroporto, un caso o un segno del destino? A Tel Aviv invece c'è la sua vice Oriana che si trova a dover ricoprire per 24h la carica di responsabile con tutti gli onori e soprattutto gli oneri del caso. Ma cosa può succedere in 24h? Dopo aver letto questo romanzo capirete che in una notte può davvero accadere di tutto: rapimenti, omicidi,  incidenti diplomatici e spie. Dov Aflon ha creato una sceneggiatura di un film oltre alla trama di un libro, ha davvero servito su un piatto d'argento una pellicola già pronta per essere filmata. I suoi personaggi sono dinamici, il suo stile narrativo è diretto, sintetico ed arriva subito al centro della questione senza perdersi in inutili fronzoli. Tutto nel suo romanzo è ridotto al minimo: i capitoli sono corti e portano il lettore da un punto di vista ad un altro permettendogli di avere una visione a 360° completa, le descrizioni degli scenari e delle azioni anch'essa è diretta e riesce a proiettare una perfetta immagine complessiva. Sono rimasta affascinanta da questo autore e dalla sua bravura, nonostante il genere poliziesco sia ricco di bravi autori, Dov Alfon non ha nulla da invidiare alle firme più autorevoli.


Durata totale della lettura: cinque giorni
Bevanda consigliata: infuso alla rosa
Formato consigliato: cartaceo
Età di lettura consigliata: da 16 anni




"Un thriller che sembra un film, un'autore da non perdere di vista."


Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio   

                                        
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...