mercoledì 8 maggio 2013

Recensione: Romancing Miss Brontë



Romancing Miss Brontë
di JULIET GAEL

Prezzo di copertina: € 14,00
Editore: Narrativa TEA
Pagine: 425
Formato:Brossura
Lingua: Italiano
Lingua originale: Inglese
Titolo originale: Romancing Miss Brontë
Traduzione: C. Carcano
Genere: Narrativa straniera


“Un libro da non perdere per tutti i fan delle Brontë e per chiunque sia interessato alla condizione femminile nel periodo vittoriano.”
Kirkus Review

Jane Eyre, Cime tempestose, L'inquilino di palazzo Wildfell: capolavori della letteratura di tutti i tempi, romanzi che tutti abbiamo sentito nominare. Eppure pochi conoscono la straordinaria storia delle tre donne che li hanno scritti. Una storia drammatica e appassionata, costellata di dolori, privazioni, rinunce, povertà, solitudine, morte, ma anche di passioni, sogni, speranze, ambizioni, coraggio e talento. Nascere donna nell'Inghilterra dell'Ottocento significava non avere quasi alcuna possibilità di fama e successo. Nascere donna in uno sperduto villaggio di campagna dello Yorkshire, in una famiglia numerosa, rendeva le cose ancora più difficili. Ma Charlotte, Emily e Anne Brontë erano donne dotate di un talento letterario fuori dal comune, e ne erano ben consapevoli. Fu così che non si fermarono davanti ai pregiudizi dell'epoca e sfidarono il mondo. Fu così che, nel 1847, i tre fratelli Ellis, Acton e Currer Bell, pseudonimi dietro i quali si nascondevano le tre sorelle, pubblicarono presso due note case editrici londinesi i loro romanzi, che scossero il mondo editoriale e culturale del Paese. Eppure questo evento così importante non cambiò la vita delle Brontë, che, nascoste dietro un anonimato tenacemente difeso, continuarono a vivere nell'isolamento e nella dolorosa solitudine di Haworth, sognando e scrivendo meravigliose avventure. In un perfetto mélange di realtà storica e di finzione narrativa, questo romanzo ricostruisce la vita, le passioni, le delusioni, le glorie, i sogni, le difficoltà e gli amori di Charlotte e, accanto a lei, di Emily e Anne, regalandoci un ritratto del tutto inedito e indimenticabile delle più famose sorelle della storia della letteratura di tutti i tempi.


Da sempre sono un'amante delle sorelle Bronte e da sempre sono alla ricerca di libri validi riguardo la loro vita e le loro storie. Devo ammettere che il libro in questione non mi è dispiaciuto affatto nonostante non sia completamente autobiografico. L'ho trovato un buon mix di fatti realmente accaduti ed altri inventati che ben coesistono insieme dando vita ad una storia omogenea. Protagonista, inutile dirlo è Charlotte. La seguiremo passo passo, insieme alle altre sorelle nella storia della loro famiglia e del successo dei loro libri. Sono tre ragazze umili e normalissime ma con grandi sogni e grandi storie da scrivere, da raccontare. La loro vita è una vita molto semplice, una vita di campagna che ruota intorno alle vite anche del padre e del fratello scapestrato. Le tre sorelle sono indivisibili, hanno un legame ed un affetto che le unisce in ogni cosa, nonostante siano tanto diverse di carattere. Emily è quella più selvaggia ed orgogliosa, ha il fuoco che le arde dentro che riversa completamente nella scrittura del suo "Cime Tempestose", poi c'è Ann che è quella più mite, direi quasi invisibile, che però al momento giusto riesce ad essere di aiuto con le sue osservazioni ed infine Charlotte, la più grande, la più responsabile, ma che è anche timida e riservata. Il successo per loro arriva in maniera inaspettata, ognuna scrive la sua opera e sotto pseudonimi maschili riescono a portarle alla pubblicazione e iniziare così il loro cammino verso il successo che dura ancora oggi. Un successo non immediato, ma che anzi ha difficoltà ad ingranare ma che una volta partito non si è mai fermato. Loro però di questo successo non ne hanno mai approfittato e anzi nulla riesce in qualche modo ad influenzare le loro umili vite, soprattutto quella di Charlotte poichè le altre due vedranno la morte prematuramente. Un libro interessante sicuramente per chi ha apprezzato le scrittrici già in precedenza per i loro romanzi, è bello leggere il dietro le quinte delle loro vite, leggere un romanzo dove le protagoniste sono loro e in particolare Charlotte e non le loro opere in primis.


Durata totale della lettura: Sei giorni
Bevanda consigliata: Thè Earl grey
Età di lettura consigliata: dai 16 anni







“In un perfetto mélange di realtà e finzione, la vita, le passioni, le speranze, i dolori, le delusioni delle più famose sorelle della storia della letteratura di tutti i tempi.“


Juliet Gael, americana, laureata in letteratura francese all'Università del Kansas, dopo aver lavorato a lungo per il cinema come sceneggiatrice, ha vissuto quindici anni a Parigi, dedicandosi alla scrittura. Vive attualmente a Firenze.

Vi piace questo libro?




3 commenti:

  1. Lo sto leggendo proprio in questi giorni! E mi sta piacendo molto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere se ti ritrovi con quello che ho scritto :)

      Elimina

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...