martedì 21 gennaio 2014

Recensione: The Returned


The Returned
di Jason Mott

Prezzo di copertina: € 13,60
Prezzo EBook:  Disponibile a Breve
Editore: Harlequin Mondadori
Titolo Originale: The Returned
Pagine: 336
Genere: Distopico

Per Harold e Lucilie Hargrave la vita è stata felice e amara allo stesso tempo, da quando hanno perso il figlio Jacob il giorno del suo ottavo compleanno, nel 1966. In tutti questi anni, si sono adattati a una vita tranquilla, senza di lui, lasciando che il tempo alleviasse il dolore... Finché un giorno Jacob, il loro dolce, prezioso bambino, misteriosamente, ricompare alla loro porta, in carne e ossa. E ha ancora otto anni. Qualcosa di strano sta succedendo... i morti stanno tornando dall'aldilà. Mentre il caos rischia di travolgere il mondo intero, la famiglia Hargrave di nuovo riunita si ritrova al centro di una comunità sull'orlo del collasso, costretta a fare i conti con una realtà nuova quanto misteriosa e con un conflitto che minaccia di sovvertire il significato stesso di genere umano.







Harold e Lucille sono invecchiati, la morte di Jacob è diventata una piccola croce nelle loro vite quando alla loro porta suona un agente del Bureau e al suo fianco c'è il loro piccolo Jacob la loro vita cambierà radicalmente. In tutto il mondo alcuni morti stanno tornando in vita, si risvegliano e cercano i loro familiari: tornano nelle loro vite come se nulla fosse, ma sono veramente loro? O sono semplicemente una fotografia sbiadita di quello che erano in vita? Prima di leggere il libro vi consiglio di leggere la nota dell'autore: una nota semplice ma che fa luce sulle sue vere intenzioni e vi aiuterà a  "vedere" l'intera narrazione con degli occhi diversi. La trama potrà sembrare una classica trama di un romanzo distopico ma non è così: i Redivivi che camminano di nuovo tra i Vivi permettono alle loro famiglie di poter assaporare ancora qualche istante con loro, di sentire di nuovo la loro risata ma non tutti la pensano così, molte persone accecate dal dolore li combattono con armi, trasformandosi in assassini. Harold è un uomo burbero che non si è mai dato pace dopo la morte di Jacob, mentre Lucille ha trovato conforto nella fede: entrambi però trovano conforto l'uno nell'altra per andare avanti giorno per giorno, anno dopo anno. Due figure splendide che hanno reso la lettura del romanzo indimenticabile: Jacob viene tratteggiato a differenza loro, i suoi gesti e le sue parole sono poche, sono i ricordi e le sensazione che lui scatena nei genitori i veri protagonisti. Un romanzo diverso, che vi saprà catturare: in fondo ad esso giace un cuore, una speranza dell'autore che rende ogni pagina davvero intima e suggestiva.


Durata della lettura: due giorni
Bevanda consigliata: tè ai frutti di bosco 
Età di lettura consigliata: dai 17 anni







“Cosa fareste se poteste passare un giorno ancora insieme ai vostri cari scomparsi?"


Jason Mott Scrittore americano, è autore di due raccolte di poesie ha pubblicato le sue opere anche in molte riviste letterarie. Nel 2009 è stato nominato per il Pushcart Prize, il premio dedicato agli autori pubblicati da piccoli editori. THE RETURNED è il suo primo romanzo, che uscirà in contemporanea in tutto il mondo. Un evento imperdibile che presto diventerà anche una serie televisiva con un cast stellare, proveniente dai più famosi serial americani.






E voi cosa ne pensate? Siete incuriositi?


1 commento:

  1. Bellissima recensione!
    Sicuramente leggerò questo libro!

    RispondiElimina

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...