martedì 23 febbraio 2016

Recensione: Teoria e Pratica di Ogni Cosa





Teoria e Pratica di Ogni Cosa

di Marisha Pessl

Prezzo cartaceo: € 12,00

Prezzo E-Book: Non Disponibile
Editore: Bompiani
Titolo Originale:  Special Topics in Calamity Physics
Pagine: 693
Genere: Narrativa moderna


Blue Van Meer, dopo la morte della madre in un incidente stradale, trascorre l'infanzia e la giovinezza come una nomade, viaggiando per gli Stati Uniti con il padre, professore di scienze politiche e intellettuale di tendenze radicali. Nonostante il vagabondaggio, il padre si dedica senza interruzione a rendere la figlia erudita, insegnandole interi testi letterari a memoria, i nomi delle piante, degli animali, i fatti della storia. All'educazione intellettuale si affianca quella sentimentale: Blue è gelosissima del padre, che ha una relazione dopo l'altra, e quasi per dispetto, già a tredici anni ha una storia d'amore con un giardiniere sudamericano. Finalmente, nell'ultimo anno di liceo, Blue si ferma a St. Gallway, dove entra in contatto con un circolo esclusivo di ragazzi tanto geniali quanto sregolati, dediti a ogni eccesso, guidati dalla carismatica professoressa Hannah Schneider. Il gruppo presto è scosso dalla morte di un amico di Hannah (che si scoprirà poi essere un esperto di strategie antiterrorismo), seguita dalla morte della stessa Hannah, dopo aver annunciato a Blue una serie di scioccanti rivelazioni. Sarà Blue, improvvisatasi detective, a scoprire la verità, indagando su un'organizzazione sovversiva sommersa. A poco a poco, scoprirà la doppia vita del padre e la verità sulla morte della madre.

Blue non ricorda sua madre: aveva cinque anni quando è morta in un disastroso incidente stradale dopo un colpo di sonno, di lei ricorda solo la collezione di farfalle che le ha ispirato il suo nome e che è stato proprio lo studio intensivo di questa materia ad averla portata a non dormire per intere notti di seguito e quindi a morire tragicamente. Rimasta da sola con suo padre, un eccentrico ed affascinante professore universitario poliedrico e divoratore di ogni volume letterario mai apparso in biblioteca inizia a viaggiare in lungo ed in largo per l'America cambiando scuole ed imparando la vita on the road. Ma l'ultimo anno di scuola prima del college sarà l'anno che cambierà radicalmente le loro vite: insegnerà a Blue la vita vera e soprattutto tutta la sua intera esistenza crollerà come un bellissimo castello di carte dopo una folata di vento troppo forte. Marisha Pessl appare sugli scaffali di tutto il mondo con questo fantastico e multisfaccettato romanzo di formazione on the road in cui la storia principale si arrichisce di altre piccole storie al suo interno ammaliando il lettore in un allucinante viaggio fatto di metafore, citazioni letterari e personaggi tridimensionali. Lo stile narrativo di questa autrice non è facile perchè l'intera struttura del romanzo non si svolge su di una linea retta ma diventa una spirale concentrica che porta il lettore direttamente al climax ben nascosto negli ultimi capitoli. La stessa suddivisione del romanzo non è data da una serie di capitoli numerati ma bensì da titoli di romanzi in totale armonia con Blue e suo padre e la loro innata dopo naturale per la catalogazione di ogni evento con un parallelismo letterario ben citato. Per leggere questo romanzo bisogna entrare in sintonia con la sua autrice: dovete farvi trasportare dalla voce narrante e dalle sue metafore che vi porteranno su di un piano narrativo ancora inesplorato e che vi lascerà alla conclusione delle pagine un senso di vuoto e di distacco quasi fisico. La protagonista Blue dapprima una fotografia sbiadita diventa piano piano sempre più reale assumendo contorti e sfacettature tridimensionali: non più un'ombra del padre può esprimere tutte le sue potenzialità intelletive. I suoi amici e la poliedrica insegnante Hannah che ruoteranno attorno a Blue ci permetteranno di conoscerla meglio ed insieme a lei scopriremo cosa di nasconde dietro le vite disastrate di queste giovani anime. In definitiva Teoria e Pratica di Ogni Cosa è un moderno romanzo di formazione che intrattiene e strega il lettore come pochi libri sanno fare, assolutamente imperdibile che va letto e riletto per essere capito in tutto il suo potenziale.



Durata totale della lettura: quattro giorni
Bevanda consigliata: Tè al karkadè

Formato consigliato: cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 17 anni



“La giovane Blue deve ancora trovare il suo posto nel mondo, ma sarà capace di accettare la sua vera essenza?”








Nessun commento:

Posta un commento

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...