lunedì 8 febbraio 2016

Recensione in Anteprima: Sette lettere da Parigi

Sette lettere da Parigi
di Samantha Vérant

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo Cartaceo: € 18,90
Prezzo E-Book: € 9,99
Pagine: 300
Titolo originale: Seven letters from Paris



Sembrava l'inizio del più classico film romantico: una ragazza americana in vacanza a Parigi, un giovane francese affascinante, l'incontro casuale in un caffè e ventiquattr'ore vissute intensamente insieme nella città degli innamorati. Eppure, il giorno dopo, Samantha e Jean-Luc si dicono addio alla Gare de Lyon. Per tenere viva la fiamma che si è accesa tra loro, il giovane scrive a quella ragazza indimenticabile sette lettere d'amore appassionate. Ma lei non gli risponderà mai. Neanche una parola. E quella favola sembra finire come un sogno. Vent'anni dopo, la vita di Samantha è un disastro su tutta la linea: non ha più un lavoro, il suo matrimonio è agli sgoccioli ed è piena di debiti. Abbattuta, si decide a tornare a casa dei genitori e a fare la dog-sitter per pochi dollari, sperando di rimettersi in qualche modo in sesto. È proprio allora che, tra uno scatolone e una bolletta, ritrova le lettere di quel ragazzo francese mai del tutto dimenticato. Così, proprio mentre tutto nella sua vita è in discussione, decide di ricominciare da un gesto molto semplice: chiedere scusa per quel lungo silenzio. Internet le facilita il compito e, una volta rintracciato Jean-Luc, scopre che la passione tra loro non si è mai spenta. Dopo centinaia di mail, telefonate infinite ed equivoci linguistici che avrebbero fatto scappare un uomo meno coraggioso, Jean-Luc le manda un biglietto aereo per Parigi. Prendere un volo per ritrovare qualcuno che hai visto per un solo giorno quando avevi diciannove anni può sembrare una follia; ma è la follia che Samantha aspettava da tutta la vita. E da allora lei e Jean-Luc sono inseparabili.



Recensione in anteprima per questo romanzo leggero e romantico. Trovo la copertina molto accattivante e se si parla di Parigi si sceglie la citta' romantica per antonomasia quindi e' facile capire fin da subito il tipo di racconto che si sta per iniziare a leggere. Sam, che e' la nostra protagonista, da giovane prende la classica pausa dal college e decide di girare l'Europa con la sua migliore amica, ovviamente non puo' mancare una capatina a Parigi e qui conosce Jean- luc un ragazzo con il quale passa una giornata indimenticabile, tra i due c'e' un'intesa particolare e Sam porta nel cuore il ricordo di quei momenti con lui. Quando ritorna a casa si dedica agli studi ed a sorprenderla sette lettere, una dopo l'altra, scritte da quel ragazzo francese che non l'aveva dimenticata, lei pero' non gli risponde e il tempo passa inesorabile aggiungendo sempre piu' anni e tempo tra la sua vita e quelle lettere, tra quel viaggio e quella giornata perfetta e la realta' che vede Sam ormai quarantenne ed un matrimonio agli sgoccioli, senza lavoro e costretta a tornare a vivere con i genitori. Poi un giorno, riordinando tra varie cianfrusaglie risbucano fuori proprio quelle sette lettere che aveva ormai messo da parte e Sam si sente in colpa per come a suo tempo le aveva trascurate ed il minimo che puo' fare adesso e' provare a rintracciare Jean-Luc per chiedergli scusa. Grazie ad internet e Facebook la ricerca risulta facile e sembra che quella affinita' tra Sam e Jean-luc non abbia accusato il passare del tempo, anzi forse sono da sempre destinati l'uno all'altra. Una storia che va letta senza troppe aspettative, avete voglia di un po' di romanticismo e di una carica di positivita'? Allora questo libro puo' fare al caso vostro. Una storia che tira su' di morale, perche' non bisogna arrendersi ed anche se i momenti bui e difficili sono tanti magari l'occasione giusta e' proprio dietro l'angolo pronta a regalarci un epilogo felice, proprio come accade all nostra Sam.


Durata totale della lettura: Quattro giorni
Bevanda consigliata: Cafe au lait
Formato consigliato: Cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 16 anni
Sito dell'autrice: Samantha Vérant




    



  "Un inno alle seconde chance che la vita ci sa offrire. E al coraggio di ricominciare, anche quando tutto sembra perduto."






2 commenti:

  1. Una storia leggera ogni tanto ci vuole! :)
    La cover è molto carina!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pienamente d'accordo con te Sara!

      Elimina

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...