venerdì 14 febbraio 2020

Recensione: Verdure arrabbiate



Verdure arrabbiate
di Claudio Gobbetti e Diyana Nikolova

Editore: Sassi
Prezzo Cartaceo: € 14,90
Pagine: 40


C’è solo una cosa che Harry detesta con tutto se stesso: le verdure. Disgustose carote, cattive zucchine e rivoltanti pomodori infestano la sua tavola, finché un giorno arriva la goccia che fa traboccare il vaso: un orribile piatto di cavoletti di Bruxelles! Harry ne ha abbastanza: preferisce andare a letto senza cena che dover affrontare i suoi nemici verdi. Non sospetta, però, che l’antipatia sia ricambiata… e che le verdure sono in agguato per metterlo addirittura sotto processo! Riuscirà il bambino dispettoso a fare pace con gli ortaggi?


Un libro intelligente.
Diciamo la verità, chi di noi quando era piccolo avrebbe voluto tanto mangiare le verdure?! Quando le nostre mamme ci mettevano davanti un buon piatto di piselli, spinaci, cavoletti di Bruxelles, barbabietole, e qui l'elenco potrebbe continuare all'infinito, qual era l'espressione dipinta sui nostri visini di solito tanto dolci? A parte qualche eccezione credo di poter dire che fosse come minimo arrabbiata.
Ho vissuto l'esperienza prima da figlia e poi da mamma e confesso che molte volte mi è venuta la tentazione di gettare la spugna e di dire ai miei figli, "Sai che c'è? Non le vuoi mangiare, pazienza!" Ma poi il buon senso mi ha spinto a trovare altri modi per cercare di far loro mangiare un alimento così importante per la nostra salute e per una dieta sana ed equilibrata.


Ed è proprio per questo che questo libro mi ha incuriosito. La storia è quella di Harry che odia le verdure, insomma non proprio tutte (per le patatine fritte fa un'eccezione!) al punto da decidere di andare a letto senza cena piuttosto che mangiarle. E qui inizia il racconto, incubo o realtà, ognuno può interpretarla a modo suo. Di notte viene trasportato in un tribunale dove le verdure decidono di condannarlo perché anche loro lo odiano. Sono stanche di sentirsi offese e prese a male parole ogni volta che si presentano nel suo piatto. Un vero e proprio processo.
Un punto di vista diverso dal solito approccio di educazione all'alimentazione. Perché invece di dare consigli su quanto fanno bene le verdurine, così carine e innocue, questa volta le verdure tanto odiate diventano a loro volta aggressive e partono all'attacco, decise a non farsi più sbeffeggiare. Care mamme, provate a leggerlo ai vostri bambini, credo che possa diventare un ottimo strumento per avvicinarli al magico mondo di un'alimentazione sana.



Le illustrazioni di Diyana sono molto divertenti e trasferiscono alle verdure e a Harry carattere e personalità. Si legge molto volentieri e sono convinta che scatenerà sensazioni contrastanti nei vostri bambini, dandogli il giusto stimolo a volerne sapere di più. E, chissà, anche a fargli venire voglia di assaggiare qualcosa di diverso e di nuovo.






Durata totale della lettura: un pomeriggio (e poi ancora e ancora)
Bevanda consigliata dall'autrice: centrifugato di frutta e verdura
Formato consigliato: cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 5 anni







      "Ma quanto mi piace la verdura!"



Si ringraziano gli autori per la copia omaggio.

1 commento:

  1. Questo è uno di quei libri che ti far venire voglia leggerlo già dal titolo! ^_^ Spero di riuscire a metterci le mani sopra! :)

    RispondiElimina

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...