lunedì 27 agosto 2018

Recensione: Le reginette



Copertina di: Le reginette

Le Reginette
Tre amiche, una sfida
di Clementine Beauvais

Editore: Rizzoli
Prezzo cartaceo: € 17,00
Prezzo Ebook: € 9,99
Pagine: 294
Genere: Narrativa Moderna

Premiate su Facebook come le tre ragazze più brutte della scuola, Mireille, Astrid e Hakima non perdono tempo a piangerci sopra. Meglio inforcare le biciclette e partire, destinazione Parigi, dove hanno tutta l’intenzione, ciascuna armata di valido motivo, di imbucarsi alla festa che ogni 14 luglio si tiene all’Eliseo. A mano a mano che la notizia del loro viaggio si diffonde, le tre ragazze sono accolte con grande entusiasmo nei paesi in cui si fermano e diventano delle vere e proprie reginette dei social media e della televisione, al punto da ricevere invito formale niente meno che dal Presidente in persona…








Non è facile andare al liceo, non facile avere a che fare con i compagni che magari conosci da una vita e che all'improvviso si trasformano in mostri senza cuori capaci solo di essere dei bulli. Mireille ormai ha imparato ad andare avanti nonostante il titolo vinto per anni di "Salsicciotto d'oro". Quest'anno però lo scettro ed il titolo dovrà dividerlo con altre due ragazze, Astrid ed Hakima che, scopriremo strada facendo, non hanno lo stesso spirito di sopravvivenza della nostra Mireille. Inutile lagnarsi, inutile permettere a tutti di schernirti e di renderti la vita impossibile, bisogna rimboccarsi le maniche e salire in sella alla bicicletta per un viaggio da Bourg-e-Bresse sino a Parigi..il resto poi lo leggerete voi. Impossibile non rimanere intrappolati emotivamente da questa storia, impossibile non amare la piccola Mireille e ammirarla per il suo coraggio. Non ci troviamo di fronte ad una storia da ombrellone, quello che l'autrice ci porta di fronte agli occhi è il resoconto di atti di bullismo senza censure, di giorni e giorni di prese in giro e di brutte parole, di atti poco carini e della voglia di non arrendersi di una ragazza che ha trasformato la sofferenza in forza. Ho ammirato Mireille e il modo di reagire di fronti a tali atti, ho ammirato il suo coraggio e la sua voglia di non darla vinta al nemico mostrandosi fragile e sconfitta, ha tratto forza dalla sofferenza e si è dimostrata una ragazza difficile da buttare giù. Un romanzo che andrebbe proposto nelle scuole e che potrebbe essere di conforto a chi si trova in una situazione non facile con i compagni di classe. Un inno al non lasciarsi abbattere.

Durata totale della lettura: tre giorni
Bevanda consigliata: tè freddo alla menta
Formato consigliato: cartaceo

Età di lettura consigliata: dai 16 anni






"E quest'anno il titolo di salsicciotto d'oro va a ….."

                      
   

                                     

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...