lunedì 9 maggio 2016

Recensione: Come se l'amore potesse bastare

Come se l'amore potesse bastare
di Patrizia Emilitri

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo Cartaceo: € 16,90
Prezzo E-Book: € 9,99
Pagine: 288



Quando torna a vivere in paese insieme al marito e ai due figli, Barbara ha più di una verità da nascondere. È dura ammettere che hanno dovuto chiudere il negozio, che sono in un mare di debiti e non possono più permettersi di mantenere l'appartamento in città, che sono diventate una delle tante famiglie colpite dalla crisi. Solo con sua madre non può far finta di niente; del resto, per…. Ma c'è qualcos'altro che nemmeno lei deve scoprire: un segreto che Barbara custodisce in grembo e che sta per costarle la decisione più difficile della vita. Una sera, mentre i pensieri le tolgono il sonno e l'unico conforto sembra essere un documentario alla tv, un piccolo dettaglio la scuote all'improvviso. Nello studio di un famoso architetto, lì sullo schermo, c'è qualcosa che Barbara conosce molto bene: la statuina intagliata nel legno che sua nonna ha sempre custodito gelosamente. Nonna Gentile: una roccia per tutta la famiglia, una donna coraggiosa capace di crescere da sola quattro figli al tempo della guerra, con il marito disperso al fronte. Perché nessuno sa – o vuole – spiegarle come mai quel piccolo oggetto sia finito là? Perché sua madre sembra infastidita dall'argomento? C'è un punto oscuro nella vita della nonna ed è lì che Barbara vuole scavare. A tutti i costi, come se quella statuina di legno racchiudesse la soluzione a tutti i suoi problemi, il senso che lei stessa sta cercando. Il consiglio di nonna Gentile di cui tanto, ora, avrebbe bisogno.



Di questa autrice in passato ho gia' letto il primo libro ovvero "La carezza leggera delle primule" che ho trovato interessante quindi adesso non potevo rinunciare a leggere la sua seconda opera nella quale ho ritrovato punti in comune con il primo libro e particolarita' che ho capito essere care all'autrice. Come nel libro precedente l'attenzione e' focalizzata sulle donne, in particolare tre, Gentile, Agata e Barbara che ritroviamo in tre periodi diversi e con tre problematiche diverse. Gentile e' la prima in ordine di tempo, lei e' una donna, come ce ne sono state tante, che ha vissuto una guerra e tutte le difficolta' che essa comporta; spesso quando si parla di guerra il primo pensiero e' rivolto a coloro che combattono, ai caduti, a quei soldati che sono costretti a lasciare la loro casa e la loro famiglia per servire la patria, difficilmente pero' i riflettori si soffermano su quella famiglia che rimane indietro, spesso appunto su quelle donne che devono cercare di mandare avanti la propria vita e quella dei propri figli come fanno ordinariamente, peccato che in periodo di guerra non ci sia nulla di ordinario. Il coraggio, i sacrifici ed a volte i segreti, come nel nostro caso, fanno tutti parte della vita di Gentile che guidata dall'amore per la sua famiglia riesce ad andare avanti e dopo di lei sua figlia Agata ed infine la nipote Barbara con il suo bimbo che la sorprende in un momento delicato e forse meno adatto per un bambino. Tutte e tre si ritrovano a fare i conti con quell'amore che spesso fa prendere decisioni difficili, quell'amore che non si riesce a controllare, ma e' forza impetuosa sulla quale nulla puo' la ragione, l'amore tra genitori e figli e' un sentimento tanto radicato come complesso, dalle molteplici sfumature che sarebbe impossibile descriverle tutte. Un libro dal titolo emblematico, come se durante la lettura il lettore non smettesse mai di ripeterselo, come se l'amore potesse bastare, come se potessimo quantificare il sentimento per eccellenza che la Emilitri ci descrive attraverso tre donne diverse tra di loro ma allo stesso tempo tre donne forti pronte a rinunciare a tutto se necessario.



Durata totale della lettura: Quattro giorni
Bevanda consigliata: The' al limone
Formato consigliato: Cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 16 anni
Sito dell'autrice: Patrizia Emilitri



      "Due donne. Due segreti. un destino che sembra ripetersi."




2 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie mille a te Patrizia, e' stato bello leggere il tuo libro!

      Elimina

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...