giovedì 11 maggio 2017

Recensione: Le stanze dei ricordi


Le stanze dei ricordi
di Jenny Eclair

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo Cartaceo: € 18,90
Prezzo Ebook: € 9,99
Pagine: 384


Londra, Kennington Road. La grande casa georgiana al numero 137 è in vendita. Tanto affollata un tempo, ora è soltanto un nido vuoto, troppo grande per una donna sola. Troppo carica di ricordi per chi non vuole più essere prigioniera del proprio passato. E così Edwina Spinner, ex artista e illustratrice, ha deciso di andarsene. Mentre conduce l'agente immobiliare di stanza in stanza, si sente trasportare indietro nel tempo. La sua mente torna a cinquant'anni prima, quando si era trasferita lì dopo le nozze, giovanissima, con il primo, grande amore. Torna ai suoi bambini, i gemelli Rowena e Charlie, così imprevedibili, così diversi. Torna al secondo marito e al figlio acquisito, che l'ha sempre detestata – e che lei ora non riesce nemmeno a nominare. Ogni angolo della casa è intriso della loro gioia, delle loro lacrime, del loro sangue. Ci sono porte da cui Edwina sente ancora risuonare risate cristalline. Altre che preferirebbe non aprire mai più, per non lasciare uscire i segreti più inconfessabili. Come il ricordo della notte che ha spezzato per sempre la sua famiglia. Ma nemmeno Edwina conosce davvero tutta la storia. La verità su quella notte è un mosaico al quale mancano alcune tessere: un indizio nascosto in un baule mai aperto, una confessione rimandata da troppo tempo. E, per scoprire tutta la verità, Edwina dovrà affrontare proprio l'unica persona che non avrebbe voluto rivedere mai più.  



La potenza dei ricordi è un qualcosa che mi ha sempre affascinato ed ancora oggi a volte mi sorprende, nella nostra vita facciamo scelte, a volte giuste e a volte sbagliate e con le nostre scelte inevitabilmente andiamo ad influenzare la vita, anche se in minima parte, di coloro che ci sono intorno, forse ancora di più di coloro che sono la nostra famiglia. La vita va avanti, i giorni si susseguono ma i ricordi, quelle scelte che abbiamo fatto sono indelebili nella nostra mente e a volte ci sorprendono riportandoci indietro nel tempo, a rivivere quello che è stato, a volte con il sorriso a volte con dolore. Mi piace pensare che è proprio questo quello che succede ad Edwina, quando decide di vendere la sua casa georgiana che è stata luogo di tanti momenti importanti della sua vita, che ad ogni passo le ricorda un momento diverso, l'amore sconfinato per il suo primo marito Oliver, i sorrisi dei suoi bambini, il dolore per la morte di Oliver e l'arrivo del suo secondo marito Dickie, così diverso dal primo, e di Lucas, il suo figliastro, con il quale c'è sempre stato un rapporto difficile. Ogni stanza in quella grande casa ha qualcosa da raccontare e forse anche da nascondere, ma la storia di questo libro non è solo quella di Edwina, ma è anche quella di Lucas e di Fern. Fern è una giovane ragazza con il sogno di diventare un'attrice, una nuova protagonista, una nuova storia, un nuovo periodo eppure così legata ad Edwina senza neanche rendersene conto e poi c'è Lucas quel ragazzo così duro e scontroso che ha indurito il suo cuore con gli anni covando invidia e rabbia, anche lui ha la sua storia da raccontare che inevitabilmente si ricollega alle altre storie. Come fili invisibili le vite di diverse persone sono legate tra loro in modo così impercettibile da catturare la nostra attenzione in maniera quasi ipnotica, la Eclair fin nei minimi dettagli ci avvolge nella sua matassa intricata di fili ai quali sono appesi tanti ricordi e sfilandoli ad uno ad uno sotto il nostro naso ci lascia con una strana sensazione di vuoto. L'autrice in cambio ci offre tante emozioni, quelle che riusciamo a vivere insieme ai protagonisti quai sentendole sulla nostra pelle. Una famiglia complicata, una storia che potrebbe essere quella di tutti, una lettura che lascia la sua impronta.

Durata totale della lettura: Quattro giorni
Bevanda consigliata: ...
Formato consigliato: Cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 16 anni







      "Un romanzo che si tinge ora di suspense, ora di commozione, per raccontare i segreti e i drammi di una famiglia. "


           

4 commenti:

  1. Sembra davvero un bel libro, segno in wishlist!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioia te lo consiglio davvero ;)

      Elimina
  2. Ciao ragazze, passo per avvisarvi che da oggi sul mio blog The Connor Nation non pubblico più perché ho problemi con il dominio e lo devo chiudere :( Ho copiato il contenuto su un nuovo blog che si chiama “Daily Connor”, se vi va di seguirmi sul nuovo blog ne sarei contenta!
    xoxo Connor
    http://daily-connor.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saji,

      passo subito a dare uno sguardo! Grazie per averci avvisate :)

      Elimina

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...