martedì 29 ottobre 2019

Recensione: Preziose Cicatrici


Preziose cicatrici
di Viviana Galimberti


Editore: Rizzoli
Prezzo Cartaceo: €17.00
Pagine: 202



Non è un caso che fin dagli anni Ottanta Viviana Galimberti dedichi la sua vita a lottare contro il tumore al seno e a stare al fianco delle donne che si ammalano di questa patologia. Un primo segnale forse lo colse già da ragazzina quando, nella sua famiglia “matriarcale”, vide nonna Silvana mettersi il cotone nel reggiseno per mascherare la brutta amputazione che aveva subito, e che purtroppo non sarebbe bastata a salvarle la vita. Poi furono il colpo di fulmine per gli studi di Medicina e l’incontro da specializzanda con Umberto Veronesi a fare il resto. In questo libro dallo straordinario calore umano, Galimberti racconta da un lato la cavalcata scientifica entusiasmante che, come medico, l’ha vista progredire dalle vecchie cure invasive a quelle di oggi che conciliano, secondo la filosofia di Veronesi, il massimo risultato terapeutico con la miglior qualità della vita. In parallelo parla di sé come medico e, in prima persona, donna ad alto rischio: avendo purtroppo subito diversi lutti in famiglia per carcinoma alla mammella e all’ovaio (oltre alla nonna, la mamma, le zie e la cugina), Viviana ha sempre vissuto con grande empatia il rapporto con le pazienti, interpretando questo aspetto – la gestione del dialogo, della paura e delle emozioni – come fondamentale nel suo lavoro.Perché “preziose cicatrici”? Perché la vita ci lascia addosso piccoli e grandi segni che, tuttavia, hanno immenso valore se ci aiutano a elaborare il dolore e a volerci più bene, a prenderci cura di noi. Questo è il messaggio di grande ispirazione che lancia Viviana Galimberti, invitando tutte le donne alla prevenzione per la quale offre anche semplici e utilissime indicazioni pratiche.



Inizierò la mia recensione, rilevando che ho fortemente desiderato questo libro, perché avendo avuto un caso in famiglia, ritengo che un testo così personale, scritto da un medico (ora direttore della Divisione di Senologia allo IEO); sia un modo meraviglioso di avvicinarsi a tutte le donne che hanno sofferto di tumore al seno, e altresì a tutte quelle che vogliono evitare che questo male entri nella loro vita. La dott.ssa Galimberti giustifica il fatto di aver scritto questo romanzo, come un modo per raccontare attraverso l’esperienza di donna e di medico il suo cammino, e attraverso questo percorso spiegare in modo semplice l’evoluzione delle ricerche mediche e delle scoperte umane che hanno ridato la speranza e l’ottimismo al mondo femminile e che l’hanno arricchita facendola diventare quella che è: una donna con le sue passioni, le sue paure, una professionista con i suoi doveri, le sue competenze e i suoi impegni, ma anche una possibile paziente perché donna cosiddetta “ad alto rischio” per la familiarità importante di tumore al seno e all’ovaio. Il libro è diviso tra due parti, la prima in cui la dott.ssa narra della sua nascita “professionale”, dagli studi universitari fino all’assunzione presso la struttura privata sita a Milano e fondata da Veronesi; la seconda parte invece, è molto più personale, fa riferimento alla sua vita privata, la storia della sua famiglia, e la presenza della malattia tra alcune delle persone a lei più care. Molto toccante, a mio parere, il passaggio dedicato alla nonna materna (ammalatasi di tumore al seno negli anni cinquanta). Anni durissimi in cui una diagnosi di tumore suonava di solito come una condanna a morte: c’era molta rassegnazione nei pazienti ma ce n’era anche negli stessi medici. Per il tumore alla mammella le cure erano assai devastanti poiché il principio che dominava era quello del “massimo tollerabile”. Da questa prima fondamentale perdita, l’attenzione e sensibilità estrema della dott.ssa verso il tumore alla mammella, che l’hanno spinta negli studi a dare sempre il massimo; anche a fianco di un vero luminare nel campo: Umberto Veronesi. Un libro che è un incentivo per le donne, a prestare molta attenzione verso la propria salute; nell’attesa che un giorno, il sogno della dott.ssa Galimberti possa realizzarsi: un futuro, non troppo lontano in cui le cure siano più mirate (personalizzate), in cui nessuna donna debba più ammalarsi di tumore al seno, e che il male sia bloccato prima. Alla fine del romanzo, in allegato un utile glossario (alla portata di tutti), in cui poter attingere ogni tipo d’informazione in merito a prevenzione, diagnosi, trattamenti e il dopo terapia. Altra chicca: l’autrice devolverà interamente i proventi della vendita di questo libro alla Fondazione IEO-CCM.


Durata totale della lettura: Due giorni
Bevanda consigliata: Caffè lungo con panna e cacao
Formato consigliato: Cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 14 anni
Sito dell'autore: Viviana Galimberti




      "Se ci aiutano a volerci più bene, 
allora saranno davvero cicatrici preziose."



                       Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio.                            

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...