venerdì 17 maggio 2019

5 cose che...

Eccoci come al solito alla bellissima iniziativa lanciata dal blog Twins Book Lovers: 5 cose che… 

Oggi vi parliamo di: 5 incipit preferiti.







 1. Harry Potter e la Pietra Filosofale

Autore: J.K. Rowling

Il signore e la signora Dursley, di Privet Drive numero 4, erano orgogliosi di poter affermare che erano perfettamente normali, e grazie tante. Erano le ultime persone al mondo da cui aspettarsi che avessero a che fare con cose strane o misteriose, perché sciocchezze del genere proprio non le approvavano. Il signor Dursley era direttore di una ditta di nome Grunnings, che fabbricava trapani. Era un uomo corpulento, nerboruto, quasi senza collo e con un grosso paio di baffi. La signora Dursley era magra, bionda e con un collo quasi due volte più lungo del normale, il che le tornava assai utile, dato che passava gran parte del tempo ad allungarlo oltre la siepe del giardino per spiare i vicini. I Dursley avevano un figlioletto di nome Dudley e secondo loro non esisteva al mondo un bambino più bello..




2. Lo hobbit

Autore: J.R.R. Tolkien


In una caverna sotto terra viveva uno Hobbit. Non era una caverna brutta, sporca, umida, pieni di resti di vermi e di trasudo fetido, e neanche una caverna arida, spoglia, sabbiosa, con dentro niente per sedersi o da mangiare: era una caverna hobbit, cioè comodissima.



 3. Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie

Autore: Lewis Carroll


Alice cominciava davvero a stufarsi di starsene a sedere accanto alla sorella sulla riva, e senza aver nulla da fare. Una volta o due aveva dato una sbirciata nel libro che sua sorella stava leggendo; ma non conteneva né figure né spunti di conversazione, "e a che serve un libro, - pensava Alice, - senza figure né chiacchiere?" Così andava considerando nella propria mente (per quanto le era possibile, perchè la calura del giorno l'assonnava e l'istupidiva) se lo svago di comporre una ghirlanda di pratoline valesse la pena di alzarsi a raccoglierle, allorché improvvisamente un Coniglio Bianco con gli occhi rosa le passò di corsa a fianco.




4. Ivanhoe

Autore: Walter Scott


In quel bel distretto della lieta Inghilterra che è bagnato dal Don, si estendeva negli antichi tempi una vasta foresta, che copriva la maggior parte delle amene colline e vallate tra Sheffield e la bella città di Doncaster. I residui di questa grande foresta si possono ancora vedere nelle residenze nobiliari di Wentworth, di Wharncliffe Park e nei dintorni di Rotherham. Là si aggirava un tempo il famoso dragone di Wantley, là furono combattute molte delle più terribili battaglie durante le guerre civili delle Due Rose; e là ancora fiorirono anticamente quelle bande di gagliardi fuorilegge le cui gesta sono così popolari nelle canzoni inglesi.




5. Il Trono di Ghiaccio

Autore: Sarah J. Maas


Dopo un anno di schiavitщ nelle miniere di Endovier, Celaena Sardothien si era abituata ad essere condotta ovunque in catene, con una spada puntata addosso. Migliaia di schiavi ricevevano lo stesso trattamento, ma quando andava e tornava dalle miniere Celaena era sempre accompagnata da sei guardie in piщ rispetto agli altri. Questo l'assassina piщ famigerata di Adarlan lo aveva messo in conto. Ciт che invece non aveva previsto era l'uomo incappucciato e vestito di nero, sempre al suo fianco, proprio come in quel momento. L'uomo l'afferrт per il braccio e la portт nel palazzo scintillante, dove alloggiavano quasi tutti gli ufficiali e i sorveglianti di Endovier. Vagarono per i corridoi e rampe di scale in modo che Celaena perdesse l'orientamento e dunque, ogni possibilitа di ritrovare la via d'uscita.


E voi? Quali sono i vostri incipit preferiti??
Aspetto curiosissima, come sempre!




2 commenti:

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...