giovedì 14 marzo 2019

Review Party: La ex moglie




Come regireste se vostro marito mettesse incinta un'altra donna? E se vi lasciasse per lei e vi facesse anche andare via da casa vostra? Jess Ryder ci racconta proprio questo nel suo nuovo romanzo edito Newton Compton, ma siamo proprio sicuri di chi fidarci?


La ex moglie
Jess Ryder

Editore: Newton Compton
Prezzo Cartaceo: € 12
Pagine: 336
Titolo originale: The Ex-Wife


Natasha è fresca di nozze e la sua vita è praticamente perfetta: ha una casa da sogno, suo marito Nick è molto premuroso e ama alla follia la sua bellissima bimba di nome Emily. C’è solo una cosa che stride nel quadretto armonioso della sua vita: Jen, la ex moglie di suo marito. È una donna invadente e non sembra essersi affatto rassegnata all’idea di essere stata lasciata. Nick con lei è piuttosto accondiscendente, e Natasha finisce sempre per lasciar perdere perché si fida di suo marito e dei suoi sentimenti. Un giorno Natasha torna a casa e scopre che Nick e Emily sono svaniti nel nulla senza lasciare traccia. Persino le loro cose non ci sono più. Perché Nick avrebbe dovuto fare una cosa del genere? Le ore passano e l’angoscia attanaglia la giovane donna che, mettendo da parte tutto l’orgoglio pur di ritrovare la sua bambina, si decide a chiedere aiuto all’ultima persona al mondo da cui vorrebbe un favore: Jen. Nonostante l’abbia sempre considerata invadente e si trovi a disagio a parlare con lei, la disperazione le suggerisce che forse la ex moglie di Nick potrebbe essere l’unica a sapere qualcosa in grado di aiutarla. Ma Natasha può davvero fidarsi delle sue parole?









Questo romanzo vi farà avere dubbi su chiunque vi circondi! Di chi ci possiamo fidare veramente? Chi ha un secondo fine e chi invece ci vuole davvero aiutare? Natasha e Mark si innamorano casualmente dopo un incidente nonostante lui sia felicemente sposato con Jennifer. 
Quest'ultima sembra accettare la gravidanza di Natasha estremamente bene anche se la famiglia di Mark sembra non accettare la ragazza per niente, soprattutto la sorella Hayley, furiosa per la situazione. Natasha sembra fidarsi sempre ciecamente di Mark, non so bene come, anche se Jen compare sempre a casa loro, alle feste di famiglia, insomma è sempre in mezzo. Quando Jen e Mark scompaiono portandosi via la piccola Emily, tutto comincia ad andare a rotoli, iniziano una serie di situazioni per cui Natasha si dslispera sempre più. 
L'interesse e l'eccitazione per il romanzo secondo me dipendono molto dalla nostra capacità di leggere tra le righe e le nostre intuizioni. Penso che alcune persone non lo trovino estremamente adrenalinico perché capiscono subito il piano diabolico alle spalle, per altri invece ameranno il libro fino in fondo, anche se fate parte del primo gruppo comunque il libro si fa leggere facilmente perché vogliamo vedere cosa succederà. 
Alle volte il personaggio di Natasha fa infuriare perché appare fin troppo ingenua e credulona, forse la sua descrizione era intenzionale ma alcune reazioni mi sono sembrate poco credibili. Ho trovato l'inizio estremamente interessante ma  il romanzo si perde un po' nel mezzo. 
Se vi piace un romanzo con tanti colpi di scena, è sicuramente il romanzo per voi! 





Durata totale della lettura: Quattro giorni
Bevanda consigliata:  Chai latte
Formato consigliato: Cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 16 anni



Non dimenticate di seguire le recensioni degli altri Blog! Qui sotto troverete tutta la lista.



"Avevano la violenza nel sangue."

                      
    


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta e condividi con noi la tua opinione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...